Servizi e Sportelli Sociali

Notizie

In questa rubrica troverete notizie attinenti le attività e le funzioni degli sportelli sociali e sui servizi e le politiche sociali:

- avvio di nuovi servizi/prestazioni e relativi criteri di accesso
- modifiche ad orari e sedi di servizi
- approvazioni di leggi/piani/regolamenti che offrono nuove opportunità ai cittadini
- segnalazioni di fonti di informazione e documentazione per approfondire i temi di interesse
- segnalazione di bandi, avvisi e quant'altro implica la presentazione di domande
- notizie su progetti e iniziative anche di altri enti e del terzo settore sulle politiche e tematiche sociali
- notizie da siti, quotidiani, riviste, agenzie stampa attinenti i mondi della marginalità e dei servizi sociali
- altro ancora per qualificare l'accesso alle rete dei servizi e delle opportunità territoriali e facilitare la comprensione dei fenomeni sociali

Avvertenza:
Le notizie riportate nel sito da agenzie stampa e siti web, che non sono fonte diretta del Comune di Bologna, vogliono avere le finalità di essere un contributo al dibattito e non riflettono necessariamente le eventuali posizioni in materia del Comune di Bologna.

 

  • 12 Aprile 2019 | La fotografia dei cittadini stranieri a Bologna. Online il Report al 31 dicembre 2018 vedi

    Report ComuneReport Comune
    Gli stranieri residenti a Bologna al 31 dicembre 2018, rispetto all’anno precedente, sono stabili a quota 60.400: rappresentano il 15,4% della popolazione, sono giovani (età media 34,3 anni contro i 46,9 dei bolognesi), con una leggera prevalenza di donne, e provengono soprattutto da Paesi europei.
    Il saldo migratorio degli stranieri è negativo, conseguenza anche della congiuntura economica: la lieve crescita dei residenti non italiani si deve ai nati stranieri in città. Oltre un nato su 4 è straniero e più di un nato su 3 ha almeno un genitore straniero. In città vivono quasi novemila persone non italiane nate in Italia, pari al 15% del totale degli stranieri. Le tendenze 2018 riguardanti i cittadini stranieri a Bologna sono contenute in uno studio elaborato dall'Ufficio di Statistica del Comune di Bologna.

    Leggi tutto sul sito della Regione>>

    Scarica il Report>>

  • 12 Aprile 2019 | Ricomincia "Buona longevità", la rassegna cinematografica pensata per i più longevi vedi

    Buona Longevità locandinaBuona Longevità locandina
    Dopo l'enorme successo della prima edizione, dall'8 aprile al 27 maggio torna "Buona longevità", la rassegna cinematografica promossa da Auser Bologna e Auser Emilia Romagna, in collaborazione con la Cineteca di Bologna.

    Altri sette appuntamenti, ogni lunedì alle ore 15, pensati per i più longevi: in programma sei tra le migliori commedie italiane ed europee recenti, che spaziano dal farsesco al surreale, dal tragicomico al grottesco, con splendidi, originali ritratti femminili, e una anticipazione del festival Il Cinema Ritrovato.

    Tutte le proiezioni si tengono al Cinema Lumière, Piazzetta Pasolini 2b, sono in versione italiana e hanno un costo di 3 euro.
    Al termine di ogni appuntamento è previsto un buffet con i biscotti del Forno Brisa e una breve visita guidata alla Biblioteca Renzo Renzi.

    Il programma completo >>

    (Fonte: Auser Emilia Romagna)

     

  • 10 Aprile 2019 | Al via Bando 2019 HCP Home Care Premium, assistenza domiciliare ai dipendenti pubblici e ai loro familiari. vedi

    logo bando hcplogo bando hcp
    Ha preso il via il 4 aprile e fino al 30 aprile, il Bando Home Care Premium 2019. HCP è il programma Inps di assistenza domiciliare ai dipendenti o pensionati pubblici disabili e non autosufficienti, ai loro coniugi, familiari di primo grado e minorenni orfani.
    I destinatari del programma potranno beneficiare dell’assistenza domiciliare mediante instaurazione di un rapporto di lavoro domestico con un assistente familiare (badante), grazie ad un contributo economico, proporzionato al bisogno della persona disabile e non autosufficiente, nonché allla situazione economica in base all'ISEE, fino ad un massimo di 1.050 euro.
    All’importo spettante verranno detratte eventuali altre provvidenze riconosciute dall’Istituto stesso o da altre Amministrazioni Pubbliche, come ad esempio l’indennità di accompagnamento.

    Accanto al contributo per assistenti familiari il bando prevede il finanziamento anche dei cosiddetti "servizi integrativi", ossia alcune prestazioni erogate da Enti pubblici socio-assistenziali, a condizione che abbiano stipulato una convenzione con l'Inps. Questi servizi personalizzati verranno meglio definiti e avviati nell'ambito della valutazione e condivisione del piano assistenziale delle persone che accederanno al beneficio.

    Gli operatori del nucleo della domiciliarità, che hanno in carico le persone che stanno fruendo dei benefici del HCP 2017, stanno avvisando i cittadini interessati dell'opportunità di formulare domanda presso INPS entro la data di scadenza.
    E' attivo il punto informativo HCP presso l'ASP tel. 051 6201445, per informare i cittadini, compresi coloro che fino ad oggi non hanno fruito di tale opportunità.

    Per ogni informazione sui requisiti e tempi e modalità di domanda consulta la scheda nel nostro sito o le informazioni nel sito di INPS

  • 5 Aprile 2019 | Occupazione e disabilità. Dalla Regione 15,7 milioni per l'inserimento lavorativo vedi

    Lavoro in serraLavoro in serra
    Sostenere il pieno inserimento lavorativo e la permanenza qualificata nel mercato del lavoro delle persone con disabilità: la Giunta della Regione Emilia Romagna ha approvato la programmazione 2019 delle risorse del Fondo Regionale Disabili, pari a 15,7 milioni di euro, che definisce obiettivi e linee di intervento.
    La programmazione di quest'anno, nel quadro delle politiche regionali per l'inclusione, è stata definita anche a partire dai contenuti emersi a giugno dello scorso anno durante la terza Conferenza regionale per l'inclusione lavorativa delle persone con disabilità.

    In particolare verranno finanziati gli interventi di orientamento, formazione e inserimento lavorativo realizzati dagli enti di formazione professionale e agenzie per il lavoro accreditati che, in rete con i servizi pubblici, costituiscono la Rete attiva per il lavoro.
    Verranno inoltre potenziati e qualificati i servizi pubblici per le persone e le imprese dei nove uffici territoriali dell'Agenzia regionale per il lavoro, nell'ambito del collocamento mirato.
    Tra le azioni finanziabili, ci sono poi contributi alle imprese per l'adattamento delle postazioni di lavoro e contributi a sostegno della mobilità casa-lavoro.
    Particolare attenzione viene poi riservata ai percorsi personalizzati per sostenere i giovani con disabilità nel passaggio dalla scuola alla dimensione lavorativa.

    Leggi tutto sul sito della Regione





  • 4 Aprile 2019 | Approvata in via definitiva la Legge sul Reddito di cittadinanza: le novità e i nuovi moduli per fare domanda vedi

    Reddito di cittadinanza logoReddito di cittadinanza logo
    Online i nuovi modelli per presentare la domanda di reddito e pensione di cittadinanza, aggiornati con le novità previste dalla legge di conversione del decreto 4/2019.
    Dal 6 aprile (giorno di avvio delle domande per ottenere il reddito di cittadinanza in maggio), si utilizzerà la nuova documentazione.

    Tra le novità, la possibilità di accedere alla pensione di cittadinanza anche per i nuclei familiari in cui ci sono disabili in situazione di gravità o di non autosufficienza non 67enni, mentre gli altri componenti del nucleo devono invece avere questa età.

    Le soglie di reddito sono ora più favorevoli per i nuclei con disabili gravi, con il tetto sul patrimonio mobiliare aumentato di 7mila 500 euro e fino a 50 euro di incremento dell'importo mensile percepito.

    Viene prevista documentazione ulteriore per i cittadini extra-UE, che devono produrre una certificazione, rilasciata dalla autorità competente dello Stato estero, tradotta in lingua italiana e legalizzata dall’autorità consolare italiana, al fine di comprovare la composizione del nucleo.

    Infine viene introdotta la possibilità di fare richiesta del Reddito di Cittadinanza anche presso i Patronati, oltre che presso i Caf, in posta e online  attraverso il sito istituito appositamente dal Governo, previa attivazione delle credenziali Spid (Sistema pubblico di identità digitale)

    Maggiorni informazioni e modulistica disponibili sul sito di Inps

  • 4 Aprile 2019 | Dopo di noi: nasce "Una Casa in San Donato", un appartamento per persone con disabilità grave vedi

    Una casa in San DonatoUna casa in San Donato
    Un appartamento in un normale condominio dove persone con disabilità grave potranno vivere stabilmente. E' il nuovo progetto "Una casa in San Donato", promosso dalla Fondazione Dopo di Noi Bologna onlus.

    Si tratta di un progetto innovativo che riprodurrà il più possibile un ambiente familiare. Nell'appartamento, infatti, giorno dopo giorno le persone coinvolte svilupperanno autonomie e autodeterminazione.

    "È un progetto importante e urgente. Quando la ristrutturazione di Casa in San Donato sarà finita i ragazzi coinvolti potranno iniziare una nuova vita e i loro genitori guarderanno con serenità al domani", spiega Luca Marchi, direttore della Fondazione Dopo di Noi Bologna.

    A sostegno del progetto partirà la campagna di raccolta fondi "Insieme realizziamo l'impossibile" guidata dal video "Lo sguardo delle mamme", diretto da Antonio Saracino, che vede protagoniste le mamme di persone con disabilità, con le loro speranze e preoccupazioni.
    Il video, realizzato da Be Open, agenzia di comunicazione della Cooperativa sociale Open Group, sarà diffuso sui social network, per invitare a devolvere il 5x1000 alla Fondazione Dopo di Noi Bologna (codice fiscale: 91224340371).

    Il progetto verrà finanziato dalla Regione Emilia Romagna con i fondi per il dopo di noi (Legge Regionale 112/16), integrati da risorse dell'ASP Città di Bologna, proprietaria dell'immobile e dalla donazione di materiali per finiture interne da parte di Leroy Merlin.

    Leggi su Asp Bologna

  • 1 Aprile 2019 | Auto Mutuo Aiuto, al via tre nuovi gruppi per familiari di anziani residenti in struttura vedi

    Sono nati tre nuovi Gruppi di Auto Mutuo Aiuto per familiari di anziani residenti in struttura o in procinto di entrarvi. L'obiettivo è di dare sostegno ai familiari che sono spesso molto provati dalla fatica legata alla cura, dalla sofferenza per la separazione e per il peso emotivo della malattia del congiunto, e per i quali il gruppo diventa un momento di confronto, di supporto e di condivisione.

    I nuovi Gruppi si incontrano dalle 17 alle 19, un mercoledì al mese, in queste sedi:

    • sala polivalente della CRA “Villa Paola” in Via della Torretta, 2 a Bologna
    • sala polivalente della struttura CRC “Casalino” in Via Sabbioni, 57 a Loiano
    • sala polivalente della CRA “Casa degli Etruschi” in Via G. Di Vittorio, 6 a Pian di Venola, a Marzabotto.

    Scarica la brochure con l'elenco dei Gruppi attivi (2019)

    Maggiori informazioni nella nostra scheda

  • 1 Aprile 2019 | Convegni, corsi, conferenze a Bologna (aprile 2019) vedi

    sala convegnisala convegni
    Gli appuntamenti su tematiche sociosanitarie a Bologna, e non solo, per chi vive o lavora nell'ambito del sociale.


    Calendario dei convegni di aprile della agenzia stampa redattoresociale

    segnala 29 interessanti convegno in Italia tra l'1 e il 16 aprile

    martedì 2 aprile
    incontro "Libri in Africa, libri d’Africa"
    a cura rivista Africa e mediterraneo
    dalle 17,30 alle 19,30 , via Boldrini 14/g, Bologna

    mercoledì 3 aprile
    incontro "Aiutarsi; volontariato, carcere, ambiente" (nell'ambito del ciclo Vite in dialogo - 7 incontri per parlare di...attualità sociale a Bologna)
    a cura Parrocchia S.Bartolomeo della Beverara,  Oratorio D.Marcheselli,
    ore 20,30, Sala Piazza, Centro Civico Borgatti, via Marco Polo 51, Bologna

    mercoledì 3 aprile
    presentazione del volume “Bologna oltre il Pil” (G.Bovini, il Mulino)
    a cura Il Mulino
    ore 17,30 , sala conferenze MAMbo, via Don Minzoni 14, Bologna

    mercoledì 3 aprile
    incontro "CRIB: strumenti di impresa per nuovi cittadini "
    a cura progetto CRIB
    ore 18,  Serre dei Giardini Margherita, via Castiglione 134, Bologna

    giovedì 4 aprile
    seminario "Dalla crisi dei valori civici alla cittadinanza attiva per la qualità della vita" (ciclo Cura delle persone e della comunità)
    a cura Cittadinanzattiva
    ore 17, sede Cittadinanzattiva, via Castiglione 24, Bologna

    martedì 9 aprile
    incontro "Il rapporto genitori-figli" (nell'ambito del ciclo: Hikikomori, incontri per comprendere la nuova forma di disagio adolescenziale)
    a cura CTSS, Ist.Minguzzi
    dalle 15 alle 18, Sala XX maggio 2012, terza torre Regione, viale della Fiera 8, Bologna

    martedì 9 aprile
    convegno "Incontro bolognese del Salone della CSR e dell’innovazione sociale”
    a cura di Impronta Etica
    dalle 9 alle 17, DAMS Lab, Laboratorio delle Arti, piazzetta Pasolini 5/b, Bologna

    martedì 9 aprile
    incontro "Legami sociali e stili comunicativi di comunità"
    a cura Univ.Cattolica Milano
    dalle 14,30 alle 17, aula G.025, S.Giovanni Bosco, largo Gemelli 1, Milano

    giovedì 11 aprile
    seminario "Solitudine: come prevenirla e come combatterla" (ciclo Cura delle persone e della omnunità)
    a cura Cittadinanzattiva
    ore 17, sede Cittadinanzattiva, via Castiglione 24, Bologna

    giivedì 11 aprile
    incontro "Diritti e responsabilità. Una carta per gli anziani fragili"
    a cura Città metropolitana Bologna
    dalle 9 alle 12,30, Aula Cesari, Casa donatori sangue, AVIS, Ospedale Maggiore, via dell’Ospedale 20, Bologna

    venerdì 12 aprile
    seminario "Le intossicazioni alcoliche acute nell’Area metropolitana di Bologna"
    a cura Osserv.epidemiologico metropolitano Asl
    dalle 9 alle 12, Aula Colonne, Poliambulatorio Saragozza, via S. Isaia 94/A,  Bologna

    venerdì 12 aprile
    incontro "Storia dell’immigrazione straniera in Italia. Dal 1945 ai giorni nostri"
    a cura di UniBo, Dipartimento di Scienze Statistiche
    ore 9,30, Dipartimento Sc.Statistiche, Aula III, via delle Belle Arti 41, Bologna

    sabata 13 aprile
    incontro "La sclerosi multipla è donna "
    a cura Centro Sclerosi Multipla dell’ISNB
    dalle 9 alle 13, Aula Magna, Padiglione Tinozzi, Ospedale Bellaria, via Altura 3, Bologna

    lunedì 15 aprile
    proiezione del film "Il grande caldo (regia F.Lang) (nell'ambito di CineCare, la rassegna cinematografica che cura e ristora)
    a cura Apun, Mensa, Comune Bologna
    ore 16,15, aula magna Osp.Maggiore, l.go Nigrisoli 2, Bologna

    lunedì 15 aprile
    proiezione del film "Totò cerca casa" (Italia, 1949) (primo appuntamento di una rassegna ideata da Massimiliano Tarozzi, pensata per stimolare i ricordi e dare voce alle emozioni delle persone con disturbi della memoria e/o demenza e i loro caregiver o accompagnatori)
    dalle 15 alle 18, Sala Cervi, Cineteca, via Riva Reno 72, Bologna

    mercoledì 17 aprile
    convegno nazionale "Linee di indirizzo Ministeriali per l’accoglienza nei Servizi residenziali per minorenni”
    a cura di Univ.Cattolica, Cnca, Cncm  Sos Villaggi Bambini, Progetto Famiglia, Agevolando e Cismai
    dalle 9 alle 13,30, Univ. Cattolica, Aula G, 024, Sant’Agostino, Milano

    mercoledì 17 aprile
    seminario "Dimensione teenagER"
    a cura Regione E.Romagna
    dalle 9,30 alle 13,30, Regione Emilia-Romagna Sala Poggioli, Terza Torre, Viale della Fiera n. 8, Bologna

    giovedì 25 aprile (e anche 26, 27)
    convegno "La Comunità Generativa. L’accompagnamento della persona con disabilità alla vita cristiana"
    a cura Ufficio Catechistico Nazionale CEI
    Fraterna Domus, Via Sacrofanese 25, Sacrofano, Roma

    venerdì 26 aprile
    incontro "Mediterraneo: una sfida per l’Europa"
    a cura UniBO
    ore 17, Sala Ulisse, Accademia delle Scienze, via Zamboni 31, Bologna

    29 aprile (anche 30/4 e 1/5)
    convegno "La solidarietà è reato. Le nuove profezie del volontariato"
    a cura associazione Luciano Tavazza
    dalle 10 del 29/4 alle 13,30 del 1/5, Hotel Divino amore, via del Santuarrio 80, Roma

  • 29 Marzo 2019 | Il servizio USSI Disabili adulti di Asl lascia il poliambulatorio Tiarini per trasferirsi in via Marco Polo vedi

    carrozzina stilizzatacarrozzina stilizzata
    E' operativa da lunedì 8 aprile la nuova sede dell'Unità Socio Sanitaria Integrata (USSi) Disabili Adulti Bologna Ovest. I nuovi locali del servizio, in stretto collegamento con la vicina Casa della Salute, trovano infatti spazio in via Marco Polo 51, presso la struttura comunale del Quartere Navile.
    I riferimenti telefonici e fax: Tel. 051 6353611, Fax 051 7095074

    Modalità di accesso ed orario del servizio: dal lunedì al venerdì nell’orario 8,00-13,00 (per i giorni di lun-mer-ven), 8.00-17,00 (per i giorni di mar-gio) contattare la sede USSI e richiedere un contatto con l'operatore che, previa valutazione del caso, fisserà un appuntamento presso la sede del Servizio o a domicilio. Per situazioni di emergenza gli appuntamenti sono fissati entro il limite massimo di 15gg.
    Attenzione: al di fuori degli orari indicati  è possibile accedere alla sede di Via Marco Polo, solo previo appuntamento con l'operatore del Servizio.
    Leggi tutto nel sito della azienda USL

  • 25 Marzo 2019 | Nuova sede per il Servizio Sociale Bassa Soglia e l'Help Center vedi

    Locali SBSLocali SBS
    Dal 18 marzo il Servizio sociale bassa soglia e l'Help center sono riuniti e operativi nelle nuove sedi di via Albani 2/10 e 2/2.  Un cambiamento significativo perché in questo modo i due servizi sono ancora più sinergici e più efficaci nell'aggancio e nella presa in carico delle persone. Le operatrici e gli operatori dei due servizi lavoreranno insieme allo sportello per garantire una équipe multidisciplinare sulle diverse situazioni da affrontare.

    Cosa cambia nell'accesso
    Il Servizio sociale bassa soglia non avrà più l'accesso diretto: le persone che sono già in carico verranno ricevute dagli operatori solo su appuntamento.
    L'accesso diretto per le persone, nuove o già conosciute, viene svolto dallo sportello dell'Help Center che fa una prima valutazione e predisporrà gli interventi più urgenti rispetto ai bisogni della persona. L'équipe dello sportello dell'Help center segnala al Servizio sociale bassa soglia tutte quelle situazioni che necessitano di un monitoraggio continuativo, prendendo direttamente un appuntamento con un assistente sociale per un colloquio. Gli operatori seguono quindi tutti gli aspetti, dal primo accesso o dall'aggancio in strada fino alla presa in carico.

    I contatti e gli orari di apertura
    Il Servizio sociale bassa soglia si può contattare a questi numeri: 051 2196350, 373 7566997 (cellulare di servizio), indirizzo mail sbs@sbsbo.it

    Lo sportello dell'Help Center sarà aperto tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 14.30 alle 18, il sabato e i festivi dalle 15.30 alle 18.
    L'Help Center sarà reperibile al numero 373 3393332 nell'orario di apertura del servizio.

    I cittadini potranno invece sempre segnalare situazioni di disagio in strada attraverso la mail instrada@piazzagrande.it

    Leggi tutto sul sito di Iperbole>>

  • 14 Marzo 2019 | Reddito di cittadinanza. Accordo Governo/Regioni sui navigator, prime impressioni sui dati vedi

    sportello raccolta domande rdcsportello raccolta domande rdc
    Una rassegna dalla stampa specializzata per tenere monitorato l'andamento del percoso del reddito di cittadinanza partito questo mese, tra luci ed ombre. Focus sui "navigator", sui dati relativi alle domande previsti e reali, sugli emendamenti in vista della approvazione definitiva da parte del Parlamento.

    Accordo sui cosiddetti navigator
    [12/3/2019] Centri per l'impiego: Donazzan, Grieco e Rizzoli soddisfatte per accordo
    “Per i centri per l''impiego le regioni potranno partire subito con l'assunzione di 4000 persone tramite concorso grazie agli stanziamenti in legge di stabilità”, spiega Cristina Grieco al termine della Conferenza Unificata. L'assessore della regione Toscana e coordinatrice della commissione Lavoro della Conferenza delle Regioni rileva inoltre che dal 2021 “le regioni potranno assumere altre 6000 persone tramite concorsi che andranno ad aggiungersi alle 1600 stabilizzazioni che erano previste”. Complessivamente, quindi, dopo il 2021 saranno 11.600 gli assunti dalle regioni per i centri per l'impiego in maniera stabile. A queste assunzioni si sommano poi i 3000 Navigator che saranno invece contrattualizzati da Anpal tramite una selezione di cui si occuperà la stessa agenzia.

    [12/3/2019] Reddito di cittadinanza: Bonaccini, accordo positivo perché più ragionevole
    “Rispetto delle competenze che la Costituzione attribuisce alle Regioni e risorse reali; procedure più snelle per potenziare i centri per l’impiego con assunzioni a tempo indeterminato e un piano di rafforzamento degli stessi centri; un’intesa per dislocare un numero molto più ragionevole di cosiddetti navigator con una migliore definizione della loro funzione che sarà solo di assistenza tecnica. Insomma un accordo complessivamente positivo perché più ragionevole, segno che la strada che le Regioni da mesi stavano indicando era quella giusta”. Così il Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, Stefano Bonaccini, ha commentato l’esito della Conferenza Unificata odierna in cui le Regioni hanno espresso il loro parere sul decreto reddito di cittadinanza e quota 100.

    Dati: prime impressioni
    [12/3/2019] Reddito di cittadinanza: i numeri delle domande pervenute a Poste Spa e online al 12/3

    [11/3/2019] RdC: chi si rivolge al Centro per l’impiego?
    Quante sono le famiglie che entro 30 giorni dal riconoscimento del RdC saranno invitate a presentarsi al Centro per l’impiego? La relazione allegata al Decreto legge non lo spiega. Ci sono però due stime autorevoli dell’Ufficio Parlamentare di bilancio (UPB) e dell’Istituto Nazionale per le Politiche Pubbliche (INAPP) che stimano rispettivamente nel 26% e nel 22% le famiglie che verranno avviate prontamente al Centro per l’impiego. C’è pertanto una notevole sintonia fra le due fonti che lasciano intendere che circa un quarto delle famiglie verranno avviate verso il percorso della  ricerca del lavoro.
    Qualche differenza in più si registra invece nella quantificazione delle famiglie a causa delle diverse banche dati utilizzate dai due soggetti. L’UPB che ha utilizzato la banca dati ISEE 2017 stima in 338.000 le famiglie da avviare ai centri per l’impiego mentre l’INAPP che ha utilizzato la banca dati Dataset It-Silc ha stimato in 372.000 le famiglie immediatamente attivabili per il mercato del lavoro

    [8/2/2019] Reddito di cittadinanza: a chi va e dove
    Istituti di ricerca e associazioni hanno presentato le loro stime sui beneficiari del reddito di cittadinanza. Le differenze riguardano il numero di persone coinvolte e la quota di nuclei monocomponenti. C’è accordo invece sulla distribuzione geografica.

    [12/3/2019] I poveri snobbano il reddito di cittadinanza: “Non conviene, meglio continuare a lavorare in nero”.
    C’è una parte dell’Italia povera che, pur avendo i requisiti, non richiederà il reddito di cittadinanza. Lo confermano dai Caf: tanti lavoratori in nero, dopo un’analisi costi-benefici, preferiscono restare nell’ombra anziché accendere la luce del Fisco e rinunciare alle esenzioni di cui già godono

    [13/3/2019] Reddito di Cittadinanza: in una settimana 140mila richieste, ma niente "assalto". Perché? Ne abbiamo parlato con Cristiano Gori
    A pochi giorni dall'avvio della raccolta delle domande i richiedenti sono stati meno di quelli attesi. Abbiamo discusso delle ragioni di questa situazione con il referente scientifico dell'Alleanza contro la povertà

    Le possibili ulteriori modifiche
    [14/3/2019] Reddito di cittadinanza: proposte dal Governo tre modifiche a favore dei disabili
    Le modifiche suggerite mirano a favorire l'accesso alla Pensione di cittadinanza anche nei casi in cui uno o più componenti, pur avendo età inferiore ai 67 anni, siano in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza, così come definita ai fini ISEE.
    "Allo stesso tempo, sia per l'accesso al Reddito di cittadinanza, sia per l'accesso alla Pensione di cittadinanza, riteniamo doveroso innalzare la soglia del patrimonio mobiliare portandola da 5.000 a 7.500 euro in più per ciascun componente. Infine, sempre per le famiglie con disabili gravi e persone non autosufficienti, proponiamo un aumento del massimale della scala di equivalenza", spiega il sottosegretario Cominardi.

    [15/3/2019] Reddito di cittadinanza, in pista altri emendamenti dopo gli accordi con ANCI e Regioni
    Presentati altri 14 emendamenti al decretone su reddito e pensioni. Le proposte di modifica depositate nelle Commissioni Lavoro e Affari sociali della Camera recepiscono gli accordi con l'Anci e con le Regioni sui navigator, estendono la possibilità di fare domanda per il reddito anche ai patronati, aggiungono precisazioni sulla privacy e ridisegnano casi specifici di nuclei familiari con minori.

  • 13 Marzo 2019 | Dafne, una trentenne esuberante vedi

    locandina del filmlocandina del film
    In occasione del 21 marzo, Giornata mondiale delle persone con Sindrome di Down, la Cineteca di Bologna in collaborazione con il Comune - Area welfare e benessere comunità e le associazioni Comitato Amici di Lejeune, Genitori Ragazzi Down, CEPS Onlus, Associazione d’idee, Fondazione Dopo Di Noi organizzano la proiezione del film "Dafne" di Federico Bondi (Italia 2019).

    Dafne è una trentenne esuberante con sindrome di Down. Ha un lavoro ma vive ancora con i genitori. La morte della madre fa sprofondare il padre nella depressione. Una gita in montagna sarà l’occasione per i due “superstiti” di affrontare insieme il lutto. Film intenso e sincero, premio all'ultima Berlinale per “il ritratto toccante e profondamente umano di una figlia coraggiosa e del suo amorevole padre che cerca di superare il dolore.

    La presentazione avverrà Giovedì 21 marzo, alle 20.15 al Cinema Lumière (p.tta P.Paolo Pasolini 2/b) presenti il regista Federico Bondi e la protagonista Carolina Raspanti.
    Il film è stato premiato alla 69° edizione del festival del cinema di Berlino nello scorso febbraio con il premio della Federazione Internazionale della Stampa Cinematografica.
    Le proiezioni proseguiranno (ore 18 e ore 20,15. Domenica anche ore 16) nelle giornate di ven 22, sab 23 e dom 24 marzo presso la sala DAMSLab (p.tta Pier Paolo Pasolini 5/b)

    - Presentando alla cassa la stampa di questa notizia si ha diritto all'ingresso scontato al prezzo di euro 5.
    Per informazioni

  • 10 Marzo 2019 | Buona longevità. Come la vecchiaia, sullo schermo come nella vita, possa essere una stagione esaltante e fuori dagli schemi vedi

    locandina ciclo filmlocandina ciclo film
    Cinque appuntamenti fino al 18 marzo, in collaborazione tra Cineteca d Bologna e Auser, che mostrano come la vecchiaia, sullo schermo come nella vita, possa essere una stagione esaltante e fuori dagli schemi. Tutte le proiezioni sono in versione italiana e a ingresso libero alle ore 15 presso il cinema Lumiere di piazzetta Pasolini 2/b (porta Lame).
    L'11 marzo in calendario "Mi ricordo, si, io mi ricordo" con Marcello Mastroianni (A.M.Tatò. 1995) e il 18 marzo "The Mule - Il corriere" (Clint Eastwood, 2019) l’incredibile storia vera di un ottuagenario americano che diventò un improbabile ma a lungo efficiente corriere della droga.
    Al termine di ogni appuntamento light buffet e breve visita alla Biblioteca Renzo Renzi della Cineteca. Il programma

  • 8 Marzo 2019 | Contributi 2019 per la mobilità casa-lavoro per lavoratori disabili. Domande fino al 30 aprile (ex bando Provincia/Città metropolitana) vedi

    auto con scivolo posterioreauto con scivolo posteriore
    L'Area welfare e promozione del benessere della comunità del Comune concede contributi per il rimborso delle spese di trasporto casa-lavoro e viceversa a lavoratori disabili che siano impossibilitati a recarsi sul luogo di lavoro con i normali mezzi di trasporto pubblico.
    Beneficiari dei contributi sono:
    - persone con disabilità che sono state occupate nel corso del 2018 nell’ambito della L. 68/99 o della L. 482/68;
    - persone con disabilità acquisita durante il rapporto di lavoro
    Requisiti per accedere sono:
    - essere residenti nel Comune di Bologna al momento della presentazione della domanda e, nel caso di variazione di residenza, essere stati residenti in uno dei comuni della Regione Emilia Romagna nel 2018;
    - aver avuto nel 2018 un rapporto di lavoro (al di la della durata);
    - trovarsi in una condizione di difficoltà nella mobilità casa-lavoro, che andrà dettagliatamente descritta in sede di domanda, e di provvedere per necessità a servizi di trasporto personalizzato da e verso il luogo di lavoro.
    Le domande andranno presentate fino al 30 aprile 2019.
    Ogni altro chiarimento e le modalità di presentazione delle domande si possono consultare nella scheda specifica nel sito Servizi e sportelli sociali

  • 8 Marzo 2019 | Vacanze disabili 2019. Dal 14 marzo via al primo bando. Soggiorni collettivi o in autonomia con operatore. vedi

    carrozzina speciale da montagnacarrozzina speciale da montagna
    Il bando come sempre si riferisce a soggiorni di sollievo di gruppo organizzati da soggetti del terzo settore o a vacanze organizzate in autonomia dalla persona disabile con un operatore di appoggio regolarmente retribuito. Il secondo Bando, per le vacanze  con la famiglia o in autonomia e relativo contributo forfettario, uscirà probabilmente nel mese di maggio.

    La scheda nel sito degli sportelli sociali è già aggiornata nelle sue varie parti e illustra tutte le modalità e criteri per fare domanda e per la formulazione della graduatoria.
    Il criterio per poter accedere al bando è quello usuale: essere persone disabili adulte (età compresa tra i 18 e i 64 anni) in carico al  servizio USSI disabili adulti della Azienda USL. Una quota di contributi è anche riservata a minori disabili (14-17 anni) in carico ai servizi di Neuropsichiatria dell'Asl.

    Le domande si presentano su apposito modulo dal 14 marzo e fino al 16 aprile per il tramite dei soggetti organizzatori dei soggiorni collettivi. Per le vacanze con operatore retribuito presso gli Sportelli sociali.
    Per ogni informazione: Soggetti organizzatori dei soggiorni collettivi (AIAS, ANFFAS, Casa S.Chiara, Coop Dolce, Associazione Volhand, Ass.Genitori ragazzi down GRD) o Servizio USSI disabili adulti della azienda USL.

  • 7 Marzo 2019 | 22 marzo. Giornata dell'economia solidale dell'E.Romagna vedi

    scritta economia solidalescritta economia solidale
    Il prossimo venerdì 22 marzo 2019 i protagonisti dell’Economia solidale dell’Emilia-Romagna si incontreranno a Bologna. Nel corso della mattinata presso l’Aula Magna della Regione Emilia-Romagna gli addetti ai lavori e gli stakeholder si confronteranno sul percorso svolto finora in attuazione della LR 19/2014 sull’Economia Solidale. Nel pomeriggio presso la Sala Tassinari – Palazzo d’Accursio si terrà una tavola rotonda aperta a tutte le realtà dell’economia solidale e alle organizzazioni della società civile. Inoltre sarà presente all’iniziativa Euclides André Mance, filosofo e teorico dell’economia solidale. Alla giornata del 22 farà seguito il Forum dell’Economia solidale del 30 marzo, organismo di rappresentanza previsto dalla Legge 19/2014 e dalla successiva delibera regionale 323/2016 a cui i soggetti interessati possono iscriversi.
    Leggi nel sito di Ervet

  • 7 Marzo 2019 | Disabilità e Reddito di cittadinanza. Continuano iter e confronto vedi

    logo disabilitàlogo disabilità
    Il Senato ha approvato in prima lettura le modificazioni del decreto-legge sul Reddito di Cittadinanza che ora passa all'esame della Camera. Nel sito handylex.org una scheda esamina le modificazioni che interessano direttamente le persone con disabilità e i loro familiari. Leggi su handylex

    Intanto FAND e FISH sono state audite dalle Commissioni riunite XI Lavoro e XII Affari sociali che alla Camera stanno analizzando il decreto-legge su reddito di cittadinanza. Il testo, già modificato e approvato in prima lettura dal Senato, conserva, per le due Federazioni delle associazioni, tutte le criticità rilevate nel decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale e su cui le organizzazioni di rappresentanza delle persone con disabilità e dei loro familiari avevano già richiesto stringenti emendamenti. Nonostante questi ultimi siano stati presentati da alcuni Senatori, non sono stati recepiti dalla Maggioranza a Palazzo Madama. Leggi nel sito della Fish

  • 7 Marzo 2019 | Turismo sessuale minorile: il primato dei clienti italiani vedi

    piedi di bimba dentro scarpe con tacchi di misura superiorepiedi di bimba dentro scarpe con tacchi di misura superiore
    Nel mondo 3 milioni di persone viaggiano ogni anno per fare sesso con i minori. Molti di loro sono italiani e tanti arrivano dall'Europa. Il fenomeno del turismo sessuale minorile è in crescita ovunque, dalla Thailandia al Brasile, tra uomini e donne. Un reato che fa guadagnare cifre enormi alla criminalità organizzata. I turisti sessuali italiani sono circa 80 mila, per lo più uomini (90%). Negli ultimi anni l’età si è abbassata ed è compresa tra i 20 e i 40 anni.
    Leggi nel sito osservatoriodiritti.it

  • 6 Marzo 2019 | Sportelli sociali: un unico telefono e un unico indirizzo email per avere informazioni vedi

    logo sportelli socialilogo sportelli sociali
    Sono attivi il nuovo numero unico 051 219 7878 e la email unica sportellosocialebologna@comune.bologna.it per contattare tutti gli Sportelli sociali del Comune di Bologna e avere informazioni sui servizi rivolti a persone disabili, anziani, famiglie con minori, adulti in difficoltà.
    Il nuovo numero telefonico 051 219 7878 risponde da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 - lunedì e venerdì anche dalle 13.30 alle 16 - martedì e giovedì anche dalle13.30 alle 17.30.
    Per chi è già seguito dai servizi sociali, e vuole avere informazioni sul percorso di presa in carico, prendere o disdire appuntamenti, consegnare documenti, sono ancora attivi i numeri telefonici e le mail dei Servizi sociali nei Quartieri cittadini.
    Leggi nel nodo Servizi e sportelli sociali del sito del Comune di Bologna

  • 5 Marzo 2019 | Corsi, convegni, conferenze sociali (marzo 2019) vedi

    ConvegnoConvegno
    Convegni, corsi conferenze su temi sociali a Bologna, e non solo, nel mese di marzo 2019

    mercoledì 6 marzo
    convegno nell'ambito del ciclo di tre incontri 'Le sfide dell'adolescenza. Il fenomeno degli hikikomori'
    a cura dell'Istituzione Gian Franco Minguzzi della Città metropolitana di Bologna.
    dalle ore 15 alle 18, presso la Sala 20 maggio 2012, Terza Torre Regione Emilia-Romagna, viale della Fiera 8, Bologna

    mercoledì 6, giovedì 7 e venerdì 8 marzo
    Giornata internazionale della donna, tutte le iniziative del Comune di Bologna
    a cura del Comune di Bologna insieme a istituzioni, associazioni, scuole
    luoghi vari

    venerdì 8 marzo
    convegno 'I numeri della cooperazione sociale in Emilia Romagna'
    a cura di Regione Emilia Romagna
    dalle 9.15 alle 13, presso l'Aula Magna della Regione Emilia-Romagna, viale Aldo Moro 30, Bologna

    venerdì 8 marzo e 9 marzo
    convegno internazionale 'Sono Adulto! Disabilità. Diritto alla scelta e progetto di vita'
    a cura di Ricerca&Sviluppo Erickson
    presso Palacongressi di Rimini, Rimini

    lunedì 11 marzo
    proiezione del film "Mi ricordo, si, io mi ricordo" (A.M.Tatò, 1995) (ciclo "Buona longevità. Come la vecchiaia, sullo schermo come nella vita, possa essere una stagione esaltante e fuori dagli schemi)
    a cura di Auser, Cineteca Bologna
    ore 15, cinema Lumiere, p.tta Pasolini 2/b, Bologna

    martedì 12 marzo
    Tavola rotonda sui temi della casa e degli affitti a Bologna
    a cura di Acli Bologna e Assoproprietari
    dalle ore 17.30 alle ore 19.30 presso sede Acli provinciali, via Lame 116, Bologna

    mercoledì 13 marzo
    Biotecnologie e buone prassi per il sostegno alla vita nella propria casa
    a cura di Auser Bologna
    dalle ore 17 alle ore 19, presso la Sala Consiliare “Falcone e Borsellino” del Quartiere Borgo Panigale Reno, via Battindarno 123, Bologna

    mercoledì 13 marzo
    convegno "Fragilità sociale e fine pena. Dialogo tra esperienze e diritti nel reinserimento sociale"
    a cura UniBo, Comune Bologna, Asp Bologna
    dalle 9 alle 13,30, Aula magna Dip.Scienze edicazione, via Filippo Re 6, Bologna

    mercoledì 13 marzo
    Nell'ambito della rassegna di incontri 'Vite in dialogo', un seminario sul tema 'Amarsi (matrimoni interreligiosi)'
    a cura di Migrazione e Intercultura, parrocchia di San Bartolomeo della Beverara e l'oratorio Davide Marcheselli
    dalle ore 20.30, presso la Sala Piazza al Centro Civico Borgatti, via Marco Polo 51, Bologna

    mercoledì 13 marzo
    convegno "Quando inizia il Dopo di Noi. Strumenti giuridici a sostegno di persone con disabilità e delle loro famiglie per favorirne percorsi di autonomia"
    a cura Fondazione Le chiavi di casa
    ore 17,15, Sala Convegni Emil Banca, via dei Trattati Comunitari Europei 19, Bologna

    venerdì 15 marzo
    incontro "Dai telefilm alle serie Tv: la disabilità come sfondo"
    a cura della iniziativa "Un cammino lungo un giorno"
    ore 20.30, alla Casa per la Pace, via Canonici Renani 8, Casalecchio di Reno

    lunedì 18 marzo
    proiezione del film "The mule - Il corriere" (Clint Eastwood, 2019) (ciclo "Buona longevità. Come la vecchiaia, sullo schermo come nella vita, possa essere una stagione esaltante e fuori dagli schemi)
    a cura di Auser, Cineteca Bologna
    ore 15, cinema Lumiere, p.tta Pasolini 2/b, Bologna

    mercoledì 20 marzo
    incontro "Verso una agenda territoriale verso uno sviluppo sostenibile"
    a cura di WeWorld-GVC
    dalle 10 alle 13,30 sala Conferenze MamBo, via don Minzoni 14, Bologna

    giovedì 21 marzo
    incontro "Africa in cammino. Stereotpi narrazioni, immaginari" ("paradossalmente, più la presenza di africani cresce in Italia, meno si conosce dell'Africa.....come la riproduzione di stereotipi condizioni l'interazione con i migranti d'origine africana")
    a cura Centro Donati
    ore 21, aula 1, via del Guasto 3/1, Bologna

    venerdì 22 marzo
    convegno "Global compact. Migrazione sicura e protezione internazionale dei rifugiati"
    a cura di Comune Bologna, UniBo,  Centro Internazionale Ricerche sul Diritto Europeo
    dalle 9 alle 17, Aula Giorgio Prodi, piazza S.Giovanni in Monte 2, Bologna

    venerdì 22 marzo
    seminario "Management umanitario e socio-sanitario. Modelli gestionali e principi identitari del Terzo Settore"
    a cura UniBo, Corso alta formazione Management umanitario e socio-sanitario
    dalle 10 alle 13, Sala Poeti, Palazzo Hercolani, Strada Maggiore 45, Bologna

    martedì 26 marzo
    convegno 'La risposta dei servizi sociosanitari e socioeducativi' (nell'ambito del ciclo di tre incontri 'Le sfide dell'adolescenza. Il fenomeno degli hikikomori')
    a cura dell'Istituzione Gian Franco Minguzzi della Città metropolitana di Bologna
    dalle 15 alle 18, Sala Auditorium, v.le A.Moro 18, Bologna

    mercoledì 27 marzo
    seminario "Un abitare che cambia. Percorsi della popolaziione rom e sinta sul territorio regionale"
    a cura Regione E.Romagna
    dalle 9 alle 17, Terza torre Regione, sala Poggiioli, via della Fiera 8, Bologna

    giovedì 28 marzo
    convegno "Welfare di Comunità: diario di viaggio"
    a cura Fondazione Cariplo
    dalle 9.30 alle 17.30, Centro Congressi Stelline, Corso Magenta 61, Milano

    giovedì 28 marzo
    incontro  “Nuove catene, nuovi schiavi. Lo sfruttamento del lavoro e della tratta nel XXI secolo e il ruolo dell’educazione dei nuovi cittadini globale“
    a cura di Mani Tese
    dalle 9 alle 13, Sala del Baraccano, Via Santo Stefano 119, Bologna

     

  • 5 Marzo 2019 | Migliaia di persone; oltre 100 credenziali SPID attivate; 20 workshop, molti dei quali sold out. Grande successo per la Tre Giorni del welfare vedi

    Conclusione Tre GiorniConclusione Tre Giorni
    Ci sono state le lacrime e c’è stato anche qualche sorriso nell’Aula Magna di Santa Lucia, sabato 2 marzo, per “Replay – Bologna, 6 agosto 2018, autonarrazione di un soccorso”.
    Un racconto nel quale Matteo Belli ha guidato i diretti protagonisti dei soccorsi dell’incidente di Borgo Panigale, che, non solo ha consentito a tutti di capire come funzionò la catena dei soccorsi, ma ha reso la misura della professionalità e dello spessore umano di infermieri, medici, carabinieri, vigili del fuoco, assistenti sociali, e più in generale tutti quelli che anche da comuni cittadini quel giorno hanno contribuito a rendere meno tragico il bilancio della esplosione.

    “Replay” è stato il degno finale di “Bologna si prende cura, i tre giorni del welfare”, cominciato ancora con una Santa Lucia gremita per ascoltare Michael Marmot, probabilmente il più importante epidemiologo in circolazione, che ha spiegato la sua idea, ormai condivisa a livello mondiale dalla comunità scientifica dei determinanti sociali di salute. Insieme a lui il sociologo Mauro Magatti e l’economista Luigino Bruni hanno offerto una visione originale delle strade che dovrebbe prendere un welfare dal volto umano nei prossimi anni.

    Del resto i numeri della tre giorni parlano chiaro: migliaia di persone a Palazzo Re Enzo, per incontrare gli operatori dei servizi e scoprire la quantità e la qualità dell’offerta bolognese, 100 SPID attivati, una ventina di workshop in gran parte “sold out”, presenza di amministratori e professionisti da tutta Italia, e tre importanti momenti, all’Aula dello Stabat Mater, uno propriamente politico sul welfare delle Città metropolitane, uno sulle Mappe di Fragilità e uno sull’Epigenetica, a testimonianza del fatto che non si trattava solo di un momento celebrativo.

    La tre giorni è stata promossa dal Comune di Bologna in collaborazione dell'Azienda USL di Bologna, con il sostegno di numerosi sponsor e il supporto di tante altre istituzioni, associazioni e soggetti del privato che tutti insieme contribuiscono alla qualità e all'offerta del welfare bolognese.

    Presto online la nostra galleria fotografica!

    Leggi tutto sul sito dell'Azienda Usl di Bologna

  • 3 Marzo 2019 | Decreto sul Reddito di cittadinanza. La conversione passa al Senato. Le modifche introdotte vedi

    logo ufficale rdclogo ufficale rdc
    C’è il primo via libera, quello dell’Aula del Senato, che con 149 sì, 110 no e 4 astenuti – e senza ricorso da parte del governo alla questione di fiducia - ha approvato in prima lettura la conversione in legge del decreto su reddito di cittadinanza e pensioni (cosiddetta quota 100). Provvedimento che ora passa alla Camera. Inalterate le principali caratteristiche del “Reddito”, che non vede modificati né i requisiti di accesso né le cifre e le scale di equivalenza: confermata dunque sia l’impostazione generale sia la somma – diventata quasi un simbolo - dei 780 euro mensili per il singolo.

    Gli emendamenti presentati dal governo e approvati dal Senato hanno modificato alcuni dettagli della misura, prevedendo un livello minimo di stipendio sotto il quale non si è obbligati ad accettare l’offerta di lavoro proposta, un iter “rafforzato” per certificare la situazione del nucleo familiare dei cittadini extraUe, l’esclusione di chi ha presentato di recente dimissioni volontarie, maggiori controlli per chi ha effettuato cambi di residenza negli ultimi mesi e per chi – sposato - ha ufficializzato la propria separazione.
    Leggi tutto su redattoresociale

  • 3 Marzo 2019 | INPS pubblica il modulo per le domande di RdC e il manuale informativo vedi

    moduli rdcmoduli rdc
    L'INPS pubblica nel proprio sito il modulo per le domande di RdC. Disponibli anche il modello RdC/PdC Ridotto, per comunicare i redditi di attività lavorative in corso al momento della presentazione della domanda e non interamente valorizzati su ISEE, e il modello RdC/PdC Esteso, con il quale i beneficiari dovranno comunicare tutte le variazioni intervenute nel corso della percezione della misura.
    Dalla stessa pagina si può scaricare anche il Manuale d'uso curato da INPS stessa utile per sapere come si presenta la domanda, quali sono i requisiti, gli adempimenti e l’importo, e per avere ulteriori informazioni su questo beneficio economico.
    Leggi tutto e scarica  la modulistica
    Scarica la Guida al RdC curata da INPS

    Segnaliamo anche l'articolo uscito sul sito money.it, una sorta di Guida alla compilazione del modulo

  • 26 Febbraio 2019 | "Bologna si prende cura". Informazioni per le persone disabili provenienti da altre città vedi

    Palazzo Re Enzo - Podestà BolognaPalazzo Re Enzo - Podestà Bologna
    Nel volantino allegato e nei link che vi sono segnalati le principali informazioni relative all'accessibilità della nostra "Tre giorni sul welfare" in calendario dal 28 febbraio al 2 marzo, circa gli eventi che si terranno a Palazzo Re Enzo e Palazzo del Podestà, in piazza Maggiore, che sono il cuore dell'evento.
    Durante i tre giorni, per le persone disabili provenienti da altre città, per esigenze particolari, è attivo il n. 338.8758225

  • 26 Febbraio 2019 | Palazzo Re Enzo, casa dei cittadini. Nei Tre giorni del welfare oltre 90 incontri, laboratori e workshop. Possibilità di attivare SPID gratuitamente, e mille altre opportunità vedi

    via Indipendenzavia Indipendenza
    A Palazzo Re Enzo, dal 28 febbraio al 2 marzo, nell'ambito di "Bologna si prende cura", cittadini e operatori dei servizi potranno incontrarsi, confrontarsi, scoprire opportunità, entrare nel vivo dei progetti più innovativi.

    Gli spazi saranno aperti al pubblico giovedì 28 febbraio dalle 14 alle 18; venerdì 1 marzo dalle 9 alle 18 e sabato 2 marzo dalle 9 alle 14.

    Il filo rosso sarà la mostra “1919 -2019 Bologna, 100 anni di welfare”, su un secolo di welfare bolognese, dal sindaco Francesco Zanardi alle Case della Salute.

    Ecco, sala per sala, e incontro per incontro, le mille proposte di questa expo del welfare bolognese (Per segnalazioni o informazioni: itregiornidelwelfare@comune.bologna.it )

    SALA  ATTI -  DELLA CULTURA E DEL SAPERE

    Fondazione del Monte: il racconto delle esperienze più significative nell'ambito dei progetti educativi.

    Comune di Bologna Settore Istruzione: tante informazioni, attività e materiali per bambini, adolescenti e giovani, genitori, educatori, insegnanti; le proposte sono state pensate per fasce d'eta:  Spazio Infanzia, da o a 6 anni, Spazio Seconda infanzia e Adolescenza da 6 anni a 18, Spazio Giovani da 18 a 25 anni.

    Servizio Civile Universale
    : un corner per sensibilizzare i giovani dai 18 ai 28 anni all'esperienza  del Servizio Civile Universale.

    Università di Bologna:  uno spazio a disposizione degli studenti, universitari e non, per informazioni sul diritto allo studio, la ricerca, la formazione, la cooperazione allo sviluppo, l'inclusione, e tanto altro…

    Rivista Autonomie Locali  e Servizi Sociali - Il Mulino: il  40° compleanno della Rivista, approfondimenti sui mutamenti del sistema di WELFARE negli ultimi 40 anni  le principali Policy.


    LOGGIA SCOPERTA - DELLA PROMOZIONE DELLA SALUTE PER GIOVANI E ADOLESCENTI


    Area Welfare e Promozione del Benessere della Comunità,  Cooperativa  La Carovana, Cooperativa Open Goup:  Come  aumentare la  consapevolezza sui comportamenti a rischio,  anche rispetto al gioco d'azzardo patologico, informandosi, bevendo un cocktail analcolico e facendo due chiacchiere con  i protagonisti del “Progetto Guida la notte_Paese delle meraviglie, Free Zone, Beat Project”; per ragazzi e ragazze dagli 11 ai 25 anni, insegnanti, educatori, genitori, curiosi, interessati..., nei gazebo della Loggia Scoperta.


    SALONE DEL PODESTA' - DEL WELFARE E DELLA PROMOZIONE DEL BENESSERE DELLA COMUNITA'

    Comune di Bologna -   Ambiente, salute e..... zanzaropoli: attività di partecipazione e coinvolgimento dei cittadini che attraverso  patti di collaborazione supportano il lavoro dei servizi nella conservazione e tutela dell'ambiente e nella cura dell'igiene ambientale nonché nella sensibilizzazione sul corretto rapporto uomo animale (il welfare a 2, 3 , 4 zampe …).

    Università di Bologna -  Mi piace se ti muovi: tanti laboratori per verificare la competenza motoria, la salute dei bambini e degli adulti, la stima del rischio sulle cadute, anche grazie all'uso di nuove tecnologie.

    Protagonisti vari -  Performance di Salute:  uno spazio dedicato a incursioni culturali, teatrali e di lettura  sulla salute e il contrasto alle fragilità, con la partecipazione straordinaria di piccoli artisti della scuola primaria Zamboni di Bologna che creeranno mosaici di cioccolato nell'ambito del progetto “Una fiaba per i nonni e viceversa”; performance del Teatro dei Risvegli, la Salute al microscopio dell'Associazione Italiana Ricerca sul Cancro.

    Comune, Associazioni di promozione sportiva AICS e CSI, AUSL, Università di Bologna - Salute in movimento: dimostrazioni di ginnastica artistica e ritmica, pilates, karate; sedute di movimento, ginnastica dolce e memory training, streching, tonificazione; laboratori di samba, gym e tanto altro; a cura Aics,  Csi,  Progetto Badabene alla salute,  AUSL.

    Cucine Sant'Orsola e spazio cibo: un viaggio attraverso i pilastri  fondamentali della dieta mediterranea, alla scoperta di legumi, grani antichi, semi, pane e olio di diverse regioni o di tradizioni a volte dimenticate; un itinerario  alla scoperta delle verdure e della frutta nell'alimentazione quotidiana  e del pane con poco sale;  in un arcobaleno di colori e profumi diversi,  per riscoprire corretti stili di vita alimentari attraverso cibi semplici, genuini, preziosi;  in collaborazione con Istituto Alberghiero IPSAR di Casalecchio di Reno, AUSL , Gruppo di Lavoro "Cibo e patologie correlate" del Tavolo di promozione della salute  
    Policlinico Sant'Orsola e AUSL - L'Esperto risponde: specialisti a disposizione per una chiacchierata sui temi dell'ipertensione, del diabete, del colesterolo alto,  delle problematiche del cavo orale e dei problemi dermatologici del viso, e tanto altro.

    AUSL Bologna - Casa della Salute
    : una Casa della Salute "in piccolo", dove trovare fisioterapisti per la prevenzione cadute e posture scorrette, dietiste per gli stili di vita legati all'alimentazione, assistenti sanitarie per la prevenzione agli screening, ostetriche per la prevenzione delle malattie sessualmente trasmesse, infermiere per i dati antropometrici, educatori  che promuovono corretti stili di vita e la prevenzione delle dipendenze.

    AUSL Bologna - La Scontenzione


    Federottica - La Favola degli occhiali
    : visite di controllo della capacità visiva per grandi e piccini, e punto informazioni per il sostegno economico all'acquisto di occhiali completi (montatura e lenti) per particolari fasce di reddito.

    Comune di Bologna -  Family Card e Progetto a sostegno degli anziani vittime di furto
    : tanti momenti di incontro alla scoperta delle opportunità offerte da privati competenti convenzionati con il Comune di Bologna, a supporto delle persone in situazione di fragilità: “Costruiamo l'etichetta. Conosciamo gli alimenti attraverso la loro carta di identità”,  a cura di Coop Alleanza 3.0; “Le azioni a sostegno degli over 65 vittime di furto e truffa”, a cura di Spi-CGIL, FNP-CISL, Uil Pensionati, CNA Pensionati, Gruppo San Bernardo, Associazione Rivivere, Anteas Volontariato; “Servizi fiscali e di assistenza alla persona”,  a cura di Cna per Te; “Informazioni sulla visione e sui difetti visivi”, a cura di Federottica; “Mangiando s'impara”, consulenze nutrizionali individuali o a piccoli gruppi con Monica Prampolini, Dietista, a cura di Conad; “A consiglio dagli  educatori cinofili e dalla veterinaria”, con  Umberto Guerini, Lucia Parisini e Roberta Sabattini, a cura de L'Ora degli animali.

    Comune di Bologna – Lavoro e inclusione: tante opportunità e approfondimenti a cura dello Sportello Lavoro del Comune di Bologna e delle  realtà con cui collabora: “Legge Regionale 14/ 2015: esperienze e opportunità”;  “Progetto Sprar – Lavoro e Formazione”, a cura di ASP Città di Bologna, CIDAS, Laimomo; “Politiche attive: il ruolo delle Agenzie per il Lavoro”, a cura di Agenzia per il lavoro GiGroup; “Forme contrattuali e incentivi”, a cura di Agenzia per il lavoro Arkigest; “Il colloquio di selezione: quali strategie?”, a cura Agenzia per il lavoro – Synergie; “Insieme per il lavoro: progetti di Innovazione Sociale”, a cura di Insieme per il lavoro in collaborazione con Social Seed.

    Asp Città di Bologna e Protagonisti vari - Bologna e i laboratori di comunità: tanti laboratori  per fare e imparare insieme dal cucito agli scacchi, dal teatro, allo yoga,...

    Asp Città di Bologna - Bologna Cares! Il sistema di protezione metropolitano:  come si realizzano  documentari sociali attraverso la partecipazione; laboratori di serigrafia e di cucito, tra un biscotto e l'altro,...

    Comune di Bologna – Minori e Tutele
    : Coloriamo i Diritti: laboratorio rivolto ai bambini e alle bambine di età compresa tra i 4 e i 9 anni.

    Comune di Bologna - Case Zanardi, Empori solidali, Lavoro e Relazioni
    : un’occasione per visitare un emporio solidale in miniatura e informarsi sul volontariato in questo ambito.

    Asp Città di Bologna, Arad e Associazione Non perdiamo la testa - Un caffé insieme: un’occasione per conoscere da vicino l’esperienza dei Caffè Alzheimer, uno spazio di incontro e confronto rivolto alle persone con disturbi di memoria e/o deterioramento cognitivo e ai loro familiari e accompagnatori, con attività finalizzate alla socializzazione ed al benessere.

    Comune di Bologna, AUSL e Softech - I percorsi dell'integrazione socio sanitaria, le risposte alla non autosufficienza: visita guidata al percorso


    "SPORTELLONE
    " INFORMATIVO (Stanza adiacente al Salone del Podestà)

    A tu per tu coi servizi alla persona, e alla scoperta di cosa si può fare oniline: credenziali SPID gratuite a cura di Lepida-Cup2000,  Sportello Sociale, Sportello comunale per il Lavoro, Servizi alle Persone Senza Dimora SBS - HC – UDS, Caad - Centro Adattamento Ambiente Domestico, Servizio Protezioni Internazionali, Informagiovani, Sportello Ufficio Scuola.  


    SALA RE ENZO - DELLA CASA E DEI PROGETTI DI INCLUSIONE ABITATIVA

    Comune di Bologna, Asp Città di Bologna & Protagonisti vari: Un itinerario molto speciale, che si sviluppa tra mostre fotografiche e spazi di confronto e di testimonianza diretta:  Mostra fotografica  "Abitare sociale, un'indagine fotografica per Bologna";  Testimonianze dirette per  mediazione, inclusione sociale e partecipazione sui temi dell'abitare;  Mostra  fotografica "Housing First Co.Bo. " e animazione del Salotto a cura di operatrici e operatori del progetto; “Accoglienza, innovazione, comunità. Le esperienze di Cohousing, Housing Sociale, Abitare collaborativo, Progetti di alloggio per persone adulte con disabilità”;  Transizione abitativa e pronta accoglienza, Appartamenti protetti; Mostra fotografica "Progetto Iesa" - Inserimento Eterofamiliare Supportato di Adulti con disturbi psichici; “Progetto Vesta, accoglienza dei rifugiati in famiglia”: le testimonianze dei giovani rifugiati e delle famiglie accoglienti;  Progetto Salus Space: rigeneriamo e inventiamo insieme uno spazio di benessere, accoglienza e inclusione attiva.


    SALA DEL QUADRANTE
    Collettivo Artisti Irregolari Bolognesi in Mostra


    MEDIAPARTNER

    I mediapartner di Bologna si prende cura sono: PsicoRadio e LepidaTV. Per raccontare in tempo reale quello che succede alla tre giorni a Palazzo Re Enzo, per spiegare i servizi a tutti e invitare a Palazzo Re Enzo chi non è ancora passato.


    Tutti i workshop e gli appuntamenti sul sito dell'Azienda Usl>>

    La news e il programma completo dell'iniziativa>>

  • 25 Febbraio 2019 | Servizio e sportello sociale Porto-Saragozza: chiuso per trasloco nei giorni 7 ed 8 marzo vedi

    logo news sportellologo news sportello
    A causa del trasloco per il rientro nella sede di via della Grada 2/2, conclusi i lavori per l'installazione dell'ascensore, il Servizio sociale (SST) e il relativo Sportello sociale del Q.re Porto-Saragozza (ubicato da vari mesi nella sede provvisoria di via Pier dè Crescenzi 14) resteranno chiusi al pubblico giovedì 7 e venerdì 8 marzo. Riapriranno a partire da lunedì 11 marzo p.v.

  • 25 Febbraio 2019 | Bologna si prende cura...anche con i libri, le riviste, le foto. vedi

    cartolina della iniziativacartolina della iniziativa
    Nell'ambito di "Bologna si prende cura. I tre giorni del welfare" anche i documenti, che sono assieme premessa e conseguenza di ogni progetto nel campo del sociale, troveranno spazi espositivi. Spazio dunque a fotografie, riviste, libri nei seguenti eventi:
    - Mostra "1919-2019. Bologna, 100 anni di welfare" (Palazzo Re Enzo, Palazzo
    del Podestà)
    - Esposizione delle riviste italiane sociale e sociosanitarie (Palazzo del Podestà)
    - Esposizioni di volumi presso alcune librerie del centro città  (Mondadori via d’Azeglio, Giannino Stoppani via Rizzoli, Coop Ambascatori via Orefici)

    1. Mostra 100 anni di welfare
    Bologna è forse la città in Italia che più di ogni altra, nella realtà e anche un po’ negli immaginari, viene associata alla parola welfare. Servizi sociali, sanità, istruzione, abitare, cultura..e altro ancora.
    La Mostra Bologna, 100 anni di welfare vuole aprire solo alcune finestre, 28 per l’esattezza, su cento anni della nostra città e sui volti, gli edifici, gli eventi che hanno segnato l’attenzione alle esigenze e ai diritti dei cittadini e delle comunità, passando attraverso due guerre, le tante trasformazioni     sociali e urbanistiche, l’avvio di nuovi servizi e iniziative, le incertezze del tempo che viviamo.
    Dal Forno del pane del Sindaco Zanardi, finita la prima Guerra mondiale, al welfare...sotto le bombe del 1943. Dall’arrivo a Bologna di padre Marella alla nascita dell’Antoniano. Dal primo centro anziani all’avvio degli Orti...per finire con la stagione dei Beni comuni, dei tavoli dei Piani zona,degli interventi per i richiedenti asilo. Tanti i nomi, le sigle, gli eventi importanti che non è stato possibile nominare volendo dare solo alcune suggestioni.
    Un welfare che ha coinvolto e che è stato coinvolto dal lavoro di tante amministrazioni e dall’impegno di associazioni e cooperative, della realtà ecclesiale, dell’Università, di soggetti imprenditoriali, sindacali, culturali.
    Un ringraziamento va alla Cineteca di Bologna per il prezioso materiale fotografico fornito, alla Biblioteca di Sala Borsa che con la sua “Cronologia della storia di Bologna” ha fornito spunti preziosi, ed alle tante persone ed enti che hanno collaborato per la sua realizzazione.

    2. Mostra delle riviste italiane sociali e sociosanitarie

    Una grande emeroteca nel Salone del Podestà da conto di una parte della produzione editoriale italiana in tema di riviste dedicate ai temi del sociale...emarginazione, servizi e politiche sociali, differenze, diritti. Saranno esposte oltre 150 riviste che coprono le più disparate tematiche e discipline. Fonti preziose di dibattito e aggiornamento oggetto già alcuni anni orsono di un Catalogo curato dall’Area welfare del Comune che ne segnala 230 e che si può scaricare liberamente dal sito.
    La mostra ha visto la collaborazione delle Biblioteche bolognesi Minguzzi, Cabral, Centro Riesco e delle case editrici Angeli, Mulino, Mimesis, Gangemi.
    L'articolo sulla mostra che ha dedicato il settimanale Vita

    3. Prendersi cura...tra le pagine dei libri. Esposizioni in libreria.
    Tre librerie del centro di Bologna hanno raccolto l’invito del Comune ad organizzare al proprio interno esposizioni di volumi attorno ad alcuni aspetti culturali legati al welfare.
    Del rapporto tra letteratura moderna ed emarginazione e differenze se n’è occupata la Libreria Mondadori bookstore di via d’Azeglio, delle “Migrazioni a 360°” la libreria Coop Ambasciatori di via Orefici ed infine dellla letteratura per l’infanzia e il suo confrontarsi con i temi della intercultura, della malattia, delle differenze, la Liberia dei ragazzi Giannino Stoppani di via Rizzoli.  Prendersi cura è anche abitare tra le pagine dei libri, per sfuggire alla tentazione, così diffusa nel nostro tempo, di limitarsi ai titoli, e costruire idee per un mondo migliore.

    Il volantino delle tre iniziative

  • 23 Febbraio 2019 | Centri estivi, dalla Regione contributi alle famiglie per pagare la retta. Le domande fino al 9 aprile vedi

    logo contributologo contributo
    L’estate è ancora lontana, ma non per quei genitori che, lavorando e non potendo contare su aiuti esterni, hanno la necessità di organizzare la gestione dei propri figli nel periodo di chiusura delle scuole. Così, per il secondo anno consecutivo, un aiuto concreto alle famiglie dell’Emilia-Romagna arriva dalla Regione, che ripropone anche per il 2019 i contributi per pagare la retta di frequenza di bambini e ragazzi ai Centri estivi. Dopo i 6 milioni di euro assegnati nel 2018, altrettante risorse - provenienti dal Fondo sociale europeo - vengono stanziate quest’anno per consentire ai genitori di fronteggiare la spesa e favorire la massima partecipazione dei propri figli alle attività proposte: circa 13mila i ragazzi che la scorsa estate hanno potuto frequentare i Centri grazie ai contributi disponibili.

    A Bologna le domande si effettuano esclusivamente attraverso il portale Scuole On Line dall'11 marzo fino al 9 aprile. Potranno fare richiesta tutte le famiglie con un'Isee fino ai 28mila euro in cui entrambi i genitori lavorano. Il contributo è di 84 euro alla settimana.
    Leggi nel sito del Comune di Bologna

  • 23 Febbraio 2019 | Comune di Bologna: i primi 5 anni del Regolamento per i beni comuni. A che punto siamo? vedi

    logo beni comunilogo beni comuni
    Sono già trascorsi cinque anni da quel 22 febbraio 2014 quando, in una sala gremita e vivace, il Comune di Bologna, Labsus e la Fondazione Del Monte presentarono il primo schema di regolamento sulle forme di collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani. Moltissime cose sono successe nel frattempo, e neppure noi che eravamo in prima linea in questa sperimentazione potevamo prevedere quale impatto il lavoro avrebbe generato dentro e fuori dalla nostra città.
    Leggi il contributo di Donato Di Memmo sul sito di Labsus

  • 23 Febbraio 2019 | ISEE: modifica periodo validità delle DSU vedi

    logo iseelogo isee
    Il periodo di validità delle Dichiarazioni Sostitutive Uniche presentate dal 1° gennaio al 31 agosto 2019 è prorogato al 31 dicembre 2019, per effetto del decreto legge n. 4 del 28 gennaio 2019, in corso di conversione, che ha modificato l'articolo 10 del Decreto legislativo 147 del 2017, laddove prevede che la Dichiarazione Sostitutiva Unica ( DSU), utile ai fini dell’ ISEE, è valida dal momento della presentazione fino al successivo 31 agosto.

    In una  comunicazione pubblicata sul sito istituzionale il 12 febbraio scorso, l'Inps avverte che alle DSU presentate quest'anno, a legislazione vigente, si applicano le seguenti regole: le Dichiarazioni Sostitutive Uniche ( DSU) presentate dal 1° gennaio al 31 agosto 2019 sono valide dal momento della presentazione sino al 31 dicembre 2019 (ad es., una DSU presentata il 10 febbraio 2019 è valida dal 10 febbraio 2019 al 31 dicembre 2019). Inoltre, l'Inps precisa che le DSU già attestate, che recavano data scadenza 31 agosto 2019, sono state aggiornate sul portale con la nuova data di scadenza. Pertanto, le attestazioni ISEE, già rilasciate, con data scadenza del 31 agosto 2019 devono essere considerate valide e con scadenza 31 dicembre 2019.

    Le Dichiarazioni Sostitutive Uniche ( DSU) presentate dal 1° settembre 2019 sono soggette alla disciplina generale, per cui sono valide dal momento della presentazione al successivo 31 agosto (ad esempio, una DSU presentata il 1° ottobre 2019 è valida dal 1° ottobre 2019 sino al 31 agosto 2020). Leggi nel sito di INCA

  • 23 Febbraio 2019 | Le Caritas della regione E.Romagna: "no" al Decreto sicurezza vedi

    tramonto su un pontiletramonto su un pontile
      "Noi, Vescovo delegato della Conferenza episcopale dell’Emilia Romagna per il servizio della Carità, e i direttori delle 15 Caritas diocesane della Regione, dopo la pubblicazione e l’entrata in vigore del cosiddetto Decreto sicurezza [...] confermiamo il parere negativo riguardo a questa legge, condiviso da tante realtà cattoliche in Italia, compreso Caritas Italiana, perché concretizza un atteggiamento vessatorio nei confronti di persone a cui si imputa il torto di essere straniere e povere, le quali saranno condannate a maggiore precarietà e marginalità, a danno di tutta la cittadinanza [...] di fronte a gravi disagi inflitti alle persone, in coscienza, non si può rimanere inerti. Riteniamo dunque giusto mettere in atto una sorta di «obiezione di coscienza» ad un decreto che non tutela la vita delle persone. Non possiamo esimerci dagli obblighi di questa legge e tuttavia, come credenti e professanti, sentiamo il dovere di contrastarla con i mezzi a nostra disposizione: l’educazione delle comunità e delle persone a riconoscere il Signore Gesù presente in ogni fratello, in particolare nei poveri..".
    Leggi nel sito della Caritas diocesana di Bologna

  • 23 Febbraio 2019 | Uno speciale di welforum.it sul reddito di cittadinanza vedi

    scritta reddito cittadinanzascritta reddito cittadinanza
    Nove contributi di ricercatori e studiosi fanno il punto della situazione sulle  misure di contrasto alla povertà dopo l'approvazione del decreto sul reddito di cittadinanza e le relative luci ed ombre. Dalla pagina di welforum introdotta dall'editoriale di Emanuele Ranci Ortigosa anche il link alla bella intervista su Vita a Cristiano Gori, leader dell'alleanza contro la povertà.

    "In queste settimane la XI Commissione Lavoro del Senato della Repubblica ha effettuato le audizioni sul ddl AS 1018 per la conversione in legge del dl 28 gennaio2019, n.4, recante disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni e il tema acquisisce particolare attenzione sia sui mass media che nel dibattito politico. Vi troviamo ricorrenti prese di posizione propagandistiche, stimolate anche dalle consultazioni elettorali che si prospettano nel prossimo futuro. Si denigra il Rdc come sperpero di risorse pubbliche in mero assistenzialismo, o lo si glorifica come quello che abolirà la povertà e rilancerà gli anni gloriosi dello sviluppo del nostro Paese. Trascurando queste derive riteniamo che il Reddito di cittadinanza offre una preziosa opportunità di sviluppo di una politica contro la povertà, che non va snobbata né denigrata, ma su cui occorre impegnarsi per migliorarla, correggerne le criticità e superarne i molti limiti.
    Leggi su welforum

  • 18 Febbraio 2019 | Giovani e adolescenti: 1,6 milioni di euro per 16 progetti nei quartieri e nell’area metropolitana nel segno della cultura tecnica e dell’innovazione sociale vedi

    logo pon metrologo pon metro
    Sono 16 i progetti presentati da soggetti del Terzo settore, che si sono aggiudicati i contributi previsti dal bando da 1,6 milioni del Comune di Bologna per lo sviluppo di progetti di Cultura Tecnica per l'Innovazione Sociale nell'ambito dell'Asse 3 Servizi per l'inclusione sociale - PON METRO “Città Metropolitane” 2014-2020.
    La graduatoria degli assegnatari è stata pubblicata sul sito web del Comune di Bologna e già a fine mese è prevista una prima riunione tecnica per dare il via ai lavori e passare alla fase operativa dei progetti che coinvolgeranno gli adolescenti e i giovani di Bologna e dell'area metropolitana. Nella fase di implementazione sarà molto importante che le attività vengano integrate con le altre progettualità inserite nei territori di riferimento, per ricercare sinergie e massimizzare i risultati delle risorse impiegate. Gli enti locali coinvolti metteranno in campo adeguati strumenti di coordinamento per accompagnare lo sviluppo delle attività.
    Leggi nel sito del Comune

  • 11 Febbraio 2019 | Sportello sociale Savena. Chiuso martedì 19 febbraio vedi

    logo sportellologo sportello
    Causa spostamento in altro locale della sede di via Faenza 4, lo Sportello sociale della zona Savena rimarrà chiuso per tutta la giornata di martedì 19 febbraio p.v.

  • 5 Febbraio 2019 | Bologna si prende cura. Dal 28 febbraio al 2 marzo tre giornate dedicate al welfare cittadino vedi

    LocandinaLocandina
    Raccontare la qualità del nostro welfare, sociale, sanitario, educativo, abitativo e culturale, la sua storia e le prospettive. E' questa l'idea al centro di "Bologna si prende cura. I tre giorni del welfare", la grande manifestazione che animerà la nostra città dal 28 febbraio al 2 marzo.

    Tre giornate per toccare con mano i servizi, le buone prassi, i progetti, promossi dal Comune di Bologna in sinergia con le istituzioni e gli attori sociali del territorio.
    In programma circa 150 eventi tra convegni con ospiti internazionali, seminari e workshop, mostre, spettacoli, proiezioni, passeggiate di quartiere, laboratori con i cittadini, esposizion di libri e riviste.

    "Bologna si prende cura – I tre giorni del welfare" sarà presente in città in diversi luoghi e tutti gli appuntamenti sono aperti alla cittadinanza, ai professionisti e a ingresso gratuito. Nell’aula magna di Santa Lucia dell’Alma Mater Studiorum- Università di Bologna, nella sala dello Stabat Mater della biblioteca dell’Archiginnasio e a Palazzo d’Accursio sarà possibile partecipare a convegni di carattere scientifico e divulgativo sugli strumenti più evoluti per la pianificazione di politiche socio-sanitarie: dalle mappe di fragilità, all’epigenetica, ai modelli di welfare.
    Apertura il 28 febbraio con un appuntamento di carattere internazionale nell’aula magna di Santa Lucia: l’epidemiologo Michael Marmot, il sociologo Mauro Magatti e l’economista Luigino Bruni ragioneranno, dai rispettivi punti di vista, sul tema della lotta alle diseguaglianze; nel pomeriggio alla sala Stabat Mater dell’Archiginnasio spazio agli amministratori che nelle città italiane si trovano ad affrontare la sfida di innovare il welfare. Si confronteranno gli assessori di cinque grandi città capoluogo di regione che sono anche Città Metropolitane: Bologna, Torino, Milano, Napoli e Cagliari.

    A Palazzo Re Enzo sarà in esposizione la mostra "1919-2019 Bologna, cento anni di welfare", che racconta un secolo di welfare bolognese dal Forno del Pane del Sindaco Francesco Zanardi nel 1919 alle Case della Salute dei nostri giorni, grazie anche alle tante foto d'epoca ricavate dal ricco archivio della Cineteca. Ancora gli operatori dei servizi animeranno il Salone del Podestà portando le loro competenze e saperi e incontrando la cittadinanza per diffondere al massimo la conoscenza dei servizi, da quelli più tradizionali a quelli più innovativi in tema di politiche abitative, accoglienza, scuola, sanità. Qui, durante le tre giornate, si svolgeranno workshop e si potranno visitare venti spazi allestiti sui temi della promozione della salute e della prevenzione, sui corretti stili di vita, sull’inclusione, il lavoro, il supporto alla fragilità, l’accoglienza dei migranti e la non autosufficienza.

    Oltre alle foto spazio a riviste e libri. Sarà allestita una grande emeroteca delle riviste italiane sociali e sociosanitarie, grazie anche alla collaborazione delle Biblioteche Cabral,  Minguzzi, Centro Riesco e degli editori Angeli, Mulino, Mimesis, Gangemi. Sempre in tema di documentazione sono state coinvolte anche alcune librerie del centro città che organizzeranno esposizioni di volumi su: "Letteratura moderna, emarginazione, differenze" (Mondadori bookstore), "Migrazioni a 360°" (Ambasciatori coop), "Letteratura per l'infanzia, diversità, malattia, emarginazione, intercultura" (Giannino Stoppani).

    Salaborsa sarà il quartier generale delle associazioni che, assieme alle istituzioni danno quotidianamente corpo e gambe ai servizi, costituendone una preziosa trama sociale.

    Ma il welfare arriverà anche sul grande schermo con una serie di proiezioni dedicate nell'ambito del festival Visioni italiane in programma al Cinema Lumière - Cineteca di Bologna.

    La manifestazione si snoderà anche nei quartieri dove sarà possibile partecipare, sabato 2 marzo, a specifici trekking nei luoghi simbolici del welfare bolognese.

    Un momento assolutamente speciale è "Replay, Bologna 6 agosto 2018, autonarrazione di un soccorso" previsto sabato 2 marzo alle 17 nell’Aula Magna di Santa Lucia. Si tratta di un racconto guidato da Matteo Belli che offrirà la possibilità di ascoltare, dalla voce dei diretti protagonisti, come ha funzionato la catena dei soccorsi a Borgo Panigale, lo scorso 6 agosto, dopo l’esplosione dell’autocisterna avvenuta in autostrada.

    I tre giorni del welfare potranno contare sulla mediapartnership di Psicoradio e di Lepida TV che avranno un loro “speach corner” a Palazzo Re Enzo.

    L'ingresso a tutte le iniziative è libero, nel limite dei posti disponibili. E' consigliato prenotarsi attraverso l'apposito form>>

    PROGRAMMA COMPLETO>>

    Tutti i dettagli delle iniziative: programmi dei convegni, stand, appuntamenti

    Le iniziative a Palazzo Re Enzo>>

    Per informazioni
    Segreteria Organizzativa, itregiornidelwelfare@comune.bologna.it

  • 4 Febbraio 2019 | Estate INPSieme 2019 vedi

    logo iniziativalogo iniziativa
      Al via "Estate INPSieme" il Bando INPS dedicato a soggiorni-studio in Italia o all'estero per i figli di dipendenti pubblici. L'iniziativa prevede un contributo alla quota di soggiorno, che può essere totale o parziale. Possono partecipare tutti gli studenti figli di dipendenti pubblici
    La domanda può essere presentata online, dalle ore 12:00 del 31 gennaio alle ore 12:00 del 28 febbraio 2019. Particolari facilitazioni sono attivate per i giovani con disabilità. Tutti i dettagli sono contenuti nei bandi consultabili nel sito dell'INPS.
    - estate INPSieme 2019 soggiorni in Italia
    - estate INPSieme 2019 soggiorno all'estero

  • 31 Gennaio 2019 | Convegni, corsi conferenze (febbraio 2019) vedi

    sala convegnisala convegni
      Convegni, corsi conferenze su temi sociali a Bologna, e non solo, nel mese di febbraio 2019

    venerdì 1 febbraio (fino al 4 febbraio)
    mostra "Greetings from Italy!"
    a cura di Solo in cartolina e Liquid Traces – The Left-to-Die Boat Case
    ore 18.30, Piedàtterre Studio, via Rolandino 1, Bologna

    sabato 2 febbraio (fino al 23 marzo)
    ciclo di incontri "Welfare civile e co-progettazione"
    a cura di Scuola diocesana di formazione all'impegno sociale e politico
    ore 10, Istituto Veritatis Splendor, via Riva Reno 57, Bologna

    lunedì 4 febbraio
    incontro "Cyberbullismo: e a scuola chi ci pensa?"
    a cura di UCIIM, AIMC, AGe, FIDAE e MY.ME
    ore 16.30, Istituto Figlie di Gesù, piazza Ugolini 1, Reggio Emilia

    mercoledì 6 febbraio
    convegno "Sicurezza e disabilità: comportamenti e stili di vita al lavoro e a casa"
    a cura di OPIMM
    ore 14.00, via del Carrozzaio 7, Bologna

    mercoledì 6 febbraio
    incontro "Crescere insieme" (ciclo Vite in dialogo - 7 incontri per parlare di...attualità sociale a Bologna)
    a cura Parrocchia San Bartolomeo della Beverara e lOratorio Davide Marcheselli
    ore 20,30, Sala Piazza, Centro Civico Borgatti, via Marco Polo 51, Bologna

    giovedì 7 febbraio
    presentazione del volume "1938: l'Italia razzista" (Fabio Isman, Mulino)
    a cura Il Mulino
    ore 17, Museo Ebraico, Via Valdonica 1/5, Bologna

    lunedì 7 febbraio
    conferenze "Sei milioni di anni di migrazioni umane"
    a cura di UBN, BiGeA e SMA
    ore 17.30, Aula A. Ghigi, via San Giacomo 9, Bologna

    venerdì 8 febbraio
    convegno "La protezione dei civili nei conflitti contemporanei: sfide e prospettive"
    a cura di Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra
    presso  Museo "Pigorini", Piazza G.Marconi 14, Roma

    venerdì 8 febbraio (fino al 9 febbraio)
    convegno "Carcere e giustizia: ripartire dalla Costituzione. Rileggendo Alessandro Margara"
    a cura Garante dei detenuti della Toscana
    ore 14, Sala delle Feste, via Cavour 18, Firenze

    venerdì 8 febbraio
    seminario "Parole e pratiche per includere. Le relazioni tra servizi e famiglie LGBT+"
    a cura Progetto europeo Erasmus+ "DOING RIGHT(S)" e Agenzia sanitaria e sociale E.Romagna
    dalle 9 alle 17.30, Terza Torre, Regione Emilia-Romagna, via della Fiera 8, Bologna

    sabato 9 febbraio
    convegno "Uguali e diversi: l’epilessia tra comprensione clinica ed esclusione sociale. Modalità e forme di uno stigma che non passa, nonostante lo sviluppo delle neuroscienze"
    a cura Ass.ne Epilessia E.Romagna
    ore 9, Relais Bellaria Hotel, via Altura 11-bis, Bologna

    sabato 9 febbraio
    incontro "Un the con gli attivisti" (all'interno del progetto "Speack up, prendi la parola!")
    a cura di ass.Diaspora Africana, Servizio d'ascolto Chiesa metodista
    dalle 10 alle 13, Centro interculturale Zonarelli, via Sacco 14, Bologna

    sabato 9 febbraio
    convegno nazionale sulla lettura per tutti e i libri accessibili "Il giardino segreto"
    a cura di CDH Bologna
    dalle 10 alle 13, in Sala Farnese a Palazzo d'Accursio, piazza Maggiore 6, Bologna

    9 - 22 febbraio
    III° Festival delle Biblioteche specializzate di Bologna (11 eventi in calendario in date e luoghi diversi a cura di 17 Bilioteche)
    a cura Biblioteche specializzate di Bologna

    lunedì 11 febbraio
    convegno "Fuori dalla solitudine"
    a cura di COMETE e WELLCOME
    ore 9.30, Sala Conferenze MAMbo - Museo d’Arte Moderna di Bologna, via Don Minzoni 14, Bologna

    martedì 12 febbraio (e anche 19, 26/2 e 5/3)
    rassegna cinematografica "Gli adolescenti nel cinema"
    a cura Servizio Educativo Scolastico Territoriale del Quartiere S. Stefano
    ore 20, Cinema Antoniano, via Guinizelli 3, Bologna

    giovedì 14 febbraio
    incontro "Se l'America siamo noi. Migranti: i numeri, le risorse, l’accoglienza "
    a cura Centro Cabral
    ore 17,30 , Biblioteca Amilcar Cabral, via S. Mamolo 24, Bologna

    giovedì 14 febbraio
    convegno "Città, immigrazione e sicurezza" (nell’ambito del ciclo Smart City)
    a cura di ll Mulino
    ore 18, presso CUBO - Centro Unipol Bologna, Piazza Viera de Mello, Bologna

    venerdì 15 febbraio
    convegno "Colours make a place better: la prossimità riduce le differenze"
    a cura di Comune di Bologna e Asp Bologna
    ore 16.30, Centro Rostom, via Pallavicini 12

    venerdì 15 febbraio
    convegno "La realtà degli Empori Solidali in Emilia-Romagna"
    a cura di CTSS metropolitana di Bologna, ANCI e Empori Solidali
    alle ore 17,30, Sala del Consiglio Comunale, via dei Mille 9, Casalecchio (Bo)

    venerdì 15 febbraio (fino 17 febbraio)
    seminario "Liberi dalla paura. Meeting delle realtà di accoglienza"
    a cura di Caritas italiana, Fondazione  Migrantes e Centro Astalli
    Sacrofano (Roma)

    sabato 16 febbraio
    convegno "La mia vita in una stanza. Hikikomori, il nuovo fenomeno del ritiro sociale giovanile"
    a cura di Hikikomori Italia
    dalle 14.30 alle 18.30, presso Multisala Cineflash, via Emilia per Forlì 1403, Forlimpopoli (Fc)

    lunedì 18 febbraio
    incontro "Insicurezza al Governo. Il Decreto e l'emergenza: causa o effetto?"
    a cura Ass.ne Antigone
    ore 15, sala del Baraccano, via S.Stefano 119, Bologna

    martedì 19 febbraio
    presentazione del volume "Adolescenti nelle relazioni. Generazioni che co-costruiscono la società-mondo"
    a cura Ordine degli Psicologi
    dalle 17.00 alle 18.30, presso la sede dell'Ordine, via Strada Maggiore 24, Bologna

    martedì 19 febbraio
    incontro "Le chiavi della legalità: un incontro su fenomeno migratorio, diritti e cooperazione internazionale"
    a cura Cubo, Cefa
    ore 18, presso il CUBO, piazza Sergio Vieira de Mello 3, Bologna

    martedì 19 febbraio
    incontro con Andrea Segre e Alessandro Tolomelli "Il volto dell’Altro - viaggiare fuori rotta"
    a cura Centro Studi "G. Donati"
    ore 21, Aula 1, via del Guasto 3/1(angolo Via Zamboni 32), Bologna

    giovedì 21 febbraio (e 22 febbraio)
    convegno "L'Immaginazione. Energia che genera futuro"
    a cura di Animazione Sociale
    presso Centro Altinate, Padova

    venerdì 22 febbraio
    corso "Parliamo del futuro del lavoro. Tu a che punto sei?" (Approfondiamo la conoscenza del mondo del lavoro e scopriamo com’è cambiato il patto psicologico tra datore e lavoratore)
    alle ore 14.30, presso CUBO, Piazza Vieira de Mello 3 e 5, Bologna

    giovedì 28 febbraio (e anche 1 e 2 marzo)
    "Bologna si prende cura - I tre giorni del welfare" (Mostre, convegni, laboratori...50 eventi in totale)
    a cura del Comune di Bologna
    presso Aula Magna di Santa Lucia, Palazzo d’Accursio, Palazzo Re Enzo, Palazzo del Podestà ed altri luoghi

    giovedì 28 febbraio
    convegno “I consultori familiari in Emilia-Romagna: quali traiettorie future”
    a cura Regione E.Romagna
    dalle 14.00 di giovedì 28/2 alle 17.00 di venerdì 1/3, Terza Torre Regione E.Romagna, viale della Fiera 8, Bologna

  • 29 Gennaio 2019 | Nasce la rete bolognese contro la dispersione scolastica vedi

    aula vuotaaula vuota
    Creare un sistema integrato tra istituzioni, scuola e terzo settore, che faccia dialogare tutti gli attori per contrastare la povertà educativa e la dispersione scolastica, in particolare nella fascia adolescenziale, nei 55 comuni della città metropolitana.
    E' l'obiettivo del progetto triennale "ICE- Incubatore di Comunità Educante (ICE)" per raggiungere con interventi di prevenzione 10 mila minori sul territorio metropolitano, grazie a un finanziamento di oltre 700 mila euro dell’impresa sociale "Con i Bambini" nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.
    Leggi nel sito della Città metropolitana

  • 23 Gennaio 2019 | Approvato il Decreto sul reddito di cittadinanza vedi

    sede centro impiegosede centro impiego
    Approvato dal Governo in data 17 gennaio il Decreto relativo al Reddito di cittadinan (RdC) e "quota 100". Per il Rdc confermati i requisiti di accesso. Domande da marzo, on line in un apposito sito o alle Poste o ai CAF. Inps verifica i requisiti.
    Se la domanda viene accettata l'erogazione (che varia in funzione della composizione del nucleo e di affitto/possesso/mutuo casa) ha inzio dopo un mese, termine anche entro il quale si viene contattati dal Centro per l'impiego per la stipula del Patto per il lavoro e il Patto per la formazione (saranno istituite due piattaforme on line in materia).
    I Comuni sono coinvolti se la valutazione individua non solo problematiche economiche ma anche sociali, nel qual caso viene firmato un Patto per l'inclusione con i Servzi sociali, e per le attività di pubblica utilità (max 8h settimanal) previste per i percettori.
    I nodi delle tre offerte di lavoro, della loro tempistica e della loro distanza chilometrica dalla residenza. Le cosiddette norma "anti divano" e le facilitazioni per nuclei con minori di 3 anni e disabili. ll passaggio facoltativo da Rei a RdC.
    I ruoli dei tanti soggetti convolti (Inps, Centri per l'impiego, Enti di formazione bilaterale, Agenzia per il lavoro, Enti interprofessionali, Aziende, Comuni e relativi servizi sociali). Ancora in sospeso il nodo relatvo alle pensioni delle persone legate all'invalidità.

    Per ora è ancora troppo presto per poter avere o dare informazioni precise, lo stesso Call center INPS, da noi interpellato, dichiara di essere in attesa di istruzioni. Sono in previsione tavoli di confronto tra Ministero e Regioni e tra Ministero e associazioni disabili.

    Documentazione

    - Reddito di cittadinanza e quota 100: il Decreto approvato dal CdM in data 17/1/2019
    - Come funzionano; le slide esplicative diffuse dal Governo

    Reddito di cittadinanza e Quota cento: rassegna stampa
    Corriere della sera
    La Stampa
    ll Fatto quotidiano
    Avvenire
    Libero
    Sole 24h
    Il Giornale
    Repubblica

    Approfondimenti tecnici

    Reddito cittadinanza: più confronto con le Regioni, c'è il rischio caos
    “Tutti gli assessori al lavoro che ieri 21 gennaio hanno incontrato il Ministro Luigi Di Maio hanno manifestato una forte preoccupazione su tempi, personale e modalità organizzative che caratterizzeranno la fase attuativa del decreto sul reddito di cittadinanza”, lo ha dichiarato Cristina Grieco – Assessore della Regione Toscana, Coordinatrice della Commissione istruzione e lavoro della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome - all’indomani del confronto avuto con il Vicepresidente del Consiglio e Ministro dello sviluppo economico.

    Disabilità e reddito di cittadinanza
    Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legge recante “Disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni”. Il testo entrerà in vigore al momento della imminente pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e sarà sottoposto all’esame del Parlamento (dovrebbe iniziare il Senato) per la conversione in legge e le eventuali modificazioni.
    Dei contenuti del decreto è stato dato ampio risalto da stampa e TV. Nella nostra testata, quindi, abbiamo voluto approfondire gli aspetti che riguardano le persone con disabilità che, rispetto a questo intervento, nutrivano comprensibili aspettative a fronte di annunci che ora appaiono disattesi. In calce alla nostra analisi proponiamo anche un focus di approfondimento sulla delicata, quanto ignorata, correlazione fra povertà, impoverimento e disabilità.

    Il Reddito di Cittadinanza? I Caf sono pronti. Ma non abbiamo mai parlato col Governo
    Approvata la misura di reinserimento nel mondo del lavoro . Tra gli istituti coinvolti ci sono anche i Centri di assistenza fiscale. «Ci siamo organizzati in autonomia. Non ci è mai stato comunicato nulla di ufficiale. E nessuno ha risposto alle nostre richieste. Serve un adeguamento del fondo. Con le risorse di oggi arriveremo solo fino a giugno», sottolinea Sergio Silvani direttore Caf Mcl

  • 22 Gennaio 2019 | Sportello lavoro chiuso causa inagibilità della sede vedi

    Causa inagibilità della sede di vicolo Bolognetti, lo Sportello Lavoro del Comune di Bologna resterà chiuso al pubblico fino a data da destinarsi.
    Ulteriori aggiornamenti saranno tempestivamente comunicati su questo sito e sulla pagina Facebook dello sportello lavoro, dove sarà sempre possibile consultare annunci e occasioni di formazione.

     

     

     

  • 21 Gennaio 2019 | Giorno della Memoria 2019, le iniziative istituzionali vedi

    Memoriale ShoahMemoriale Shoah
    Anche quest'anno in occasione del 27 gennaio, 'Giorno della memoria' , sono tantissime le iniziative promosse dal tavolo istituzionale, che unisce Comune, Regione Emilia-Romagna, Città Metropolitana, associazione ANED (ex deportati politici nei campi nazisti), Comunità Ebraica di Bologna, Fondazione Museo Ebraico, Istituto Parri, Università degli Studi di Bologna e Ufficio scolastico provinciale.

    Venerdì 25 gennaio il Consiglio comunale si riunirà in seduta solenne in congiunta con il Consiglio metropolitano. Dopo il saluto della presidente Luisa Guidone, porterà il proprio contributo lo storico Claudio Vercelli; chiuderà la seduta l'intervento del sindaco Virginio Merola. Alle 10, sarà deposta una corona alla lapide dedicata ad Arpad Weisz, sulla Torre di Maratona dello Stadio Renato Dall'Ara.
    Da sabato 19 a lunedì 28 gennaio, in via Cartoleria 9 al Centro Studi Didattica delle Arti, giovani studenti del Liceo Galvani diventeranno "guide memoriali" di "Camelia. Con gli occhi aperti, col cuore fermo", una mostra realizzata in collaborazione con l'Istituto Parri, dedicata a Camelia Matatia, giovane ebrea bolognese perseguitata durante la Shoah. Lunedì 21 gennaio inaugurerà, nella Piazza Coperta di Salaborsa, "Non era giusto non fare niente. La Resistenza della famiglia Baroncini" un'esposizione sulla deportazione femminile, a cura di Ambra Laurenzi, realizzata da Aned ed allestita fino al 27 gennaio.
    Mercoledì 23 gennaio in programma, al Museo ebraico di via Valdonica, c'è un incontro di presentazione del volume "Gli ebrei nell'Italia fascista. Vicende, identità, persecuzione", se ne parlerà con l'autore, Michele Sarfatti; il giorno dopo, giovedì 24 gennaio, al Teatro Testoni andrà in scena “Via da lì, storia del pugile zingaro”, uno spettacolo dedicato a bambine e bambini a partire dagli 11 anni sul pugile Johann Trollmann.

    Dal 26 gennaio al 10 marzo il Museo Ebraico ospita nei suoi spazi espostivi la mostra “1938 La storia”, curata da Marcello Pezzetti e Sara Berger, un percorso espositivo che racconta la tragica storia della legislazione antiebraica fascista, dai primi decreti legge antiebraici per la difesa della razza, che colpirono il mondo della scuola, delle università e gli ebrei stranieri, all’emanazione, il 17 novembre 1938, del corpus più consistente dei provvedimenti normativi controfirmati da Vittorio Emanuele III. E sabato 26 gennaio all'auditorium DAMSLab di piazzetta Pier Paolo Pasolini, sarà proiettato il film "Pentcho" di cui poi si discuterà con Stefano Nicola Sincropi e Giangiacomo De Stefano.

    Domenica 27 gennaio, Giorno della Memoria, si parte, alle 11 del mattino, dal Foyer Respighi del Teatro Comunale di Bologna con lo spettacolo di teatro-danza "Cadono lacrime dalle nuvole" per la regia di Claudia Rota. Al Museo Ebraico sarà presentato il volume di Claudio Vercelli "1938, francamente razzisti. Le leggi razziali in Italia" e al Teatro delle Ariette del DAMSLab andrà in scena "La notte", uno spettacolo liberamente ispirato al romanzo autobiografico di Elie Wiesel. In serata invece al Cinema Lumière sarà proiettato il film "1938 Diversi", regia di Giorgio Treves e il corto "Arpad Weisz e il Littoriale" per la regia di Pier Paolo Paganelli. Durante la mattinata numerose deposizioni di corone nei luoghi simbolo della Shoah.

    Sempre al cinema Lumière il 28 gennaio sarà proeittato "Un sacchetto di biglie", un film dedicato ai più piccoli che racconta la storia di due fratelli ebrei in fuga per sopravvivere nella Francia occupata dai nazisti, e il 30 gennaio "1945", un film di Ferenc Török dedicato a studenti delle scuole secondarie di secondo grado.

    Il 28 gennaio nella Sinagoga di Bologna sarà presentato "Barbarie sotto le due Torri", un volume-testimonianza dei devastanti effetti del razzismo nazifascista a Bologna, scritto da Lucio Pardo, già Presidente della Comunità ebraica di Bologna, in collaborazione con l’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna.

    Numerose infine le iniziative organizzate su tutto il territorio metropolitano e nei quartieri cittadini. Nel quartiere Porto-Saragozza Respingimenti ieri ... oggiSguardi e MemoriaL'Albero della Memoria. La Shoah raccontata ai bambini. Nel quartiere Navile Per non dimenticare: non erano vite inutili. Nel quartiere Savena 1938. Il mito della razza e le leggi antiebraiche.

    (Fonte: www.comune.bologna.it)

  • 21 Gennaio 2019 | Aperto il bando per borse di studio a studenti in condizioni economiche disagiate vedi

    Studenti che entranoStudenti che entrano
    E' aperto dal 15 gennaio al 26 febbraio 2019 il bando della Città Metropolitana di Bologna per borse di studio a studenti in condizioni economiche disagiate.
    Possono presentare domanda di contributo gli studenti, residenti nel territorio metropolitano, frequentanti le scuole secondarie di secondo grado o gli enti di formazione professionale, la cui Situazione Economica Equivalente (ISEE) non sia superiore a 15.748,78 euro. Prioritariamente verranno soddisfatte le domande ammissibili con ISEE inferiore o uguale a 10.632,94 euro.
    Con questa tipologia di intervento lo scorso anno scolastico sono state erogate più di 2000 borse di studio.

    La presentazione delle domande potrà avvenire unicamente on-line utilizzando un apposito applicativo all'indirizzo https://scuola.er-go.it/. Sarà possibile ricevere assistenza gratuita alla compilazione presso alcuni CAF convenzionati.

    Ulteriori informazioni e il testo del bando sono disponibili sul sito della Città Metropolitana

  • 15 Gennaio 2019 | Disturbi da accumulo. Un incontro mercoledì 23 al Q.re Reno vedi

    accumulo di oggetti in casaaccumulo di oggetti in casa
    La gestione dei casi da accumulo rappresenta un problema che i servizi si sono spesso trovati ad affrontare con notevole difficoltà a causa della complessità del fenomeno e dell'assenza di conoscenze consolidate e di precisi strumenti perativi. Il disturbo da accumulo può essere un disturbo a se stante o la conseguenza di altri disturbi psichiatrici e si caratterizza per l'impulso a raccogliere ed accumulare oggetti (spesso insignificanti ed inservibili come ad esempio riviste, giornali vecchi, bottiglie vuote, confezioni di alimenti, pacchetti di sigarette, ecc...), comportamento che protratto nel tempo arriva, in particolare in età avanzata, al punto di compromettere gli spazi vitali della persona con gravissimi impatti sulla stessa e i suoi familiari nonché sulla comunità.

    Tale disturbo presenta un alto livello di complessità per il suo carattere multidimensionale e per questo richiede di essere affrontato su molti fronti.
    Per questo motivo si è ritenuto opportuno mettere in campo degli interventi di sensibilizzazione nei confronti della cittadinanza al fine intervenire rispetto a situazioni a rischio di accumulo quando il problema non ha raggiunto ancora un livello di criticità così elevato.

    In quest'ottica si inserisce la prima di una serie di serate che si è ritenuto utile organizzare con gli Uffici Reti dei Quartieri al fine di mantenere uno stretto aggancio con il territorio e la comunità.
    Per garantire un approccio multidimensionale, nell'organizzazione sono coinvolti sia l'Azienda Usl di Bologna che APOI, associazione che riunisce professionisti dell'organizzazione che con la loro capacità ed esperienza professionale esercitano un'attività volta a stimolare le capacità organizzative personali. In ambito domestico in particolare aiuta a rendere la casa più spaziosa e accogliente ed a ottimizzare il tempo dedicato alla sua gestione, contribuendo quindi a prevenire  il problema dell'accumulo.

    Prossimo appuntamento mercoledì 23 gennaio, dalle 17 alle 19, alla Sala Falcone/Borsellino di via Battindarno 123 con un incontro dal titolo "Come l'organizzazione genere benessere. Ovvero alleggerisci la tua casa per vivere felice". Leggi il programma dell'evento

  • 10 Gennaio 2019 | Le mappe della fragilità demografica, sociale ed economica nel territorio metropolitano vedi

    AnzianiAnziani
    La zona montana, nella fascia di confine fra le Città metropolitane di Bologna e Firenze, e l'estrema pianura settentrionale del territorio sono gli ambiti caratterizzati da maggiore fragilità a livello metropolitano. Un livello medio-alto di potenziale fragilità è presente, anche nella periferia del Comune capoluogo, mentre una bassa fragilità potenziale caratterizza i Comuni della cintura.
    E' quello che emerge da uno studio - realizzato nell’ambito di un Accordo di collaborazione istituzionale fra Città metropolitana e Comune di Bologna in tema di statistica e ricerche demografiche, sociali ed economiche – che ha mappato la potenziale vulnerabilità nel territorio metropolitano, utilizzando e incrociando una selezione di indicatori demografici, sociali ed economici ricavati da archivi di carattere amministrativo continuamente aggiornati (quali l’anagrafe della popolazione residente e l’archivio delle dichiarazioni dei redditi), i dati del Censimento 2011 e le serie storiche Istat.

    Leggi sul sito della Città Metropolitana di Bologna

     

  • 8 Gennaio 2019 | Dalle parole ai fatti. Documenti sulle norme approvate in Legge finanziaria...e dintorni vedi

    pile di monetepile di monete
    Reddito di cittadinanza, quota cento, decreto Salvini...le norme a impatto sociale ci hanno tenuto compagnia per mesi sui TG e i talk show. Ora la Finanziaria è legge e sono in uscita i decreti sulle due norme simbolo, Reddito di cittadinanza e Quota cento, del Governo Lega-M5s.
    Nel ns sito il testo della bozza di Decreto sul RdC che circola in questi giorni (...in attesa del testo definitivo) e un primo elenco e alcune analisi delle norme a impatto sociale e sanitario. Per non accontentarsi solo dei titoli o dei vecchi 140 caratteri di Twitter.

    - Bozza del decreto sul Reddito di cittadinanza

    - Legge finanziaria: le misure in campo sanitario e sociale
    Grazie ai contributi apparsi puntualmente sulle agenzie quotidiano sanità e redattoresociale, una prima analisi delle misure riferite alla sanità e al sociale.

    - Servizio Studi del Senato
    Estratto presentazione principali norme relative a politiche sociali e per la famiglia Legge finanziaria 2019

    - Un approfondito "speciale" di welforum.it (IRS MIlano) sulla legge di bilancio e le sue ricadute sul sociale
    I temi: povertà, famiglia, welfare aziendale, accoglienza, disabilità, periferie, lavoro, pensioni

    - Manovra & Sociale, ecco com'è andata
    Una scheda riassuntiva dei provvedimenti più significativi nel campo del welfare. Così così azzardo e disabilità, soprattutto rispetto alle promesse fatte. Diminuiscono invece i fondi per servizio civile e cooperazione allo sviluppo. Ma il carico da 90 è stata la pasticciata imboscata del raddoppio dell'Ires. La valutazione complessiva non può quindi che essere negativa

    - La legge di bilancio 2019 e le persone con disabilità
    La legge di bilancio per il 2019 è stata definitivamente approvata dalla Camera dei Deputati. Nel sito HandyLex.org vengono analizzate le parti che più direttamente interessano le persone con disabilità e le loro famiglie, attenendosi a quanto formalmente approvato dal Parlamento e tenendo conto delle forti aspettative soprattutto su alcuni temi.

  • 3 Gennaio 2019 | Piano freddo: 40 posti letto in più nelle strutture di accoglienza per l'allerta gelo vedi

    termometro gelatotermometro gelato
    Per far fronte alle temperature particolarmente rigide di questi giorni, il Comune di Bologna ha deciso di aumentare l’offerta di posti letto nelle strutture di accoglienza: ai 261 posti previsti dal Piano Freddo, se ne aggiungono altri 40. L'offerta supera dunque i 300 posti. Rafforzati in questi giorni anche i turni delle unità di strada che battono a tappeto tutta la città per raggiungere chi non ha un riparo al caldo dove passare la notte.
    Gli operatori dell’Help Center saranno in strada dalle 9 alle 3 di notte, da oggi a sabato. Nella giornata di domenica la fascia serale e notturna sarà coperta dai volontari della Croce Italia. L’obiettivo è intercettare tutte le situazioni di fragilità e tenere monitorate con particolare attenzione le persone che non accettano il posto letto, portando loro coperte e bevande calde.
    Gli operatori saranno inoltre impegnati a coprire i luoghi segnalati dai cittadini attraverso la email instrada@piazzagrande.it, che dal primo dicembre è stata messa a disposizione proprio per ricevere le segnalazioni di persone che vivono in strada.
    Leggi nel sito del Comune