Tutti gli appuntamenti alla scoperta della Certosa

19 Ottobre 2017

Per le festività di Ognissanti e la Commemorazione dei Defunti, l'Istituzione Bologna Musei, Museo civico del Risorgimento e Bologna Servizi Cimiteriali propongono un ricco programma di iniziative che dal 21 ottobre al 11 novembre si svolgeranno al Cimitero della Certosa e in altri luoghi di Bologna e dell'area metropolitana, grazie alla collaborazione con diverse realtà culturali, religiose e associative della città. 

Visite guidate, incontri, conferenze e spettacoli animeranno il cimitero cittadino, ma non solo. L'Info Point storico artistico alla Certosa, grazie ai volontari dell'associazione Amici della Certosa e al personale del museo, sarà aperto tutti i giorni da sabato 21 ottobre a domenica 12 novembre con questi orari: dal lunedì al venerdì h 10-13 e 14-17, sabato e domenica h 9-12 e 14-17.

Tra gli oltre 15 appuntamenti si segnala la visita guidata di giovedì 2 novembre alle h 15:
Roberto Martorelli e Lorenza Selleri guideranno i visitatori all'interno della Certosa, in un percorso alla scoperta del monumento funerario dedicato a Giorgio Morandi, progettato da Leone Pancaldi e ornato dal ritratto eseguito da Giacomo Manzù. La tomba potrà essere ammirata nel suo stato originario grazie ad un recentissimo restauro conservativo, concluso nell'agosto scorso nell'ambito di un cantiere scuola dell'Accademia di Belle Arti di Bologna, alla presenza dai docenti Augusto Giuffredi e Alfonso Panzetta e da alcuni allievi dell’Accademia che hanno partecipato all'esperienza formativa.

Due gli appuntamenti dedicati ad Arturo Orsoni (1867-1928), lo scultore budriese che fu tra gli artisti maggiormente attivi in Certosa nel primo novecento: un incontro accompagnato da letture animate tratte da libri storici, che si svolgerà presso sala del Consiglio Comunale del Comune di Budrio (sabato 21 ottobre h 9.30) e una visita guidata in Certosa alla scoperta dei tanti marmi e bronzi che hanno segnato il paesaggio del nostro cimitero, fra verismo e suggestioni Liberty (domenica 29 ottobre h 10).

Tra gli spettacoli, il concerto di chitarra classica a cura dell'associazione Amici della Certosa, destinato a raccogliere fondi a favore del restauro del Monumento Strick, unico elemento monumentale del piccolo recinto dedicato alla comunità protestante di Bologna (domenica 22 ottobre h 17) e l'incontro curato da Francesco Amante e Elisabetta Riganti dedicato ad alcuni autori greci e latini, con letture a cura di Fabio Farnè, accompagnato dalle musiche di Bologna Baroque (giovedì 2 novembre h 17).

Il programma di iniziative è il primo atto di un protocollo di intesa sulla valorizzazione e restauro della Certosa, che il Museo civico del Risorgimento e il Comune firmeranno a breve con Bologna Servizi Cimiteriali, l'azienda di gestione dei servizi funerari: maggiori interventi congiunti di restauro e manutenzione sui monumenti; attività di valorizzazione, come materiali informativi cartacei e online; la creazione di nuovi percorsi tematici accompagnati da visite guidate e pubblicazioni e appuntamenti culturali.

L'obiettivo è inserire la Certosa all'interno di un nuovo segmento di sviluppo dell’offerta culturale insieme agli altri cimiteri italiani di rilevanza storico-artistica. Un primo passo è stata la realizzazione di una proposta di Atlante dei Cimiteri Monumentali e del Turismo della Memoria, presentata all'Annual General Meeting dell'ASCE – Association of Significant Cemeteries in Europe, di Atene ai primi di ottobre.