Borderlands: A-tipico Giappone. Dedicata al queer l'edizione di NipPop 2018, dal 18 al 20 maggio

17 Maggio 2018

Anteprima al Cassero giovedì 17 maggio con Queer Japan per l'edizione 2018 del NipPop festival, quest'anno dedicato proprio al queer,  inteso come eccentrico, fuori dal centro, e quindi sinonimo di consapevole resistenza allo stereotipo, di libertà di scelta.  Il titolo dell'edizione di NipPop, non a caso, è Borderlands: A-tipico Giappone. L’appuntamento per tutti gli appassionati della cultura contemporanea giapponese è da venerdì 18 a domenica 20 maggio a Bologna al Baraccano, al teatro del Baraccano e alla casa delle associazioni del quartiere Santo Stefano. Come già nelle precedenti edizioni, tutti gli appuntamenti in programma sono a ingresso libero e gratuito.

Un programma di tre giorni di workshop, incontri ed eventi gratuiti in cui l’eccentrico e il queer incontreranno il Pop, portando nel cuore della città tutte le sfumature della cultura contemporanea giapponese alternativa. Rompendo anche lo stereotipo del Giappone come terra eccentrica e al tempo stesso ritrovando le radici queer e alternative della cultura Pop.

Ospiti internazionali saranno due notissimi mangaka e artisti: Tagame Gengoroh, artista, mangaka e disegnatore di illustrazioni omoerotiche, e Uchida Shungicu, conosciuta per il manga La fidanzata di Minami (di prossima pubblicazione per Coconino Press), il CD Majo fukkatsu, il romanzo Father Fucker (edito in Italia da Marsilio). L’autrice sarà al centro di una mostra nella sala Cavazza del Quartiere Santo Stefano a Bologna, e sarà accompagnata da incontri e workshop con la partecipazione di esperti e dell’artista. Tra gli autori italiani, spiccano Vincenzo Filosa, tra i maggiori esponenti del gekiga nel nostro Paese (pubblicato da Canicola e curatore della collana Gekiga di Coconino Press), e Samuel Spano, noto al grande pubblico per la serie Nine Stones (Editoriale Cosmo).