Bologna-San Luca, 15a edizione della gara di velocità in salita per auto storiche sul colle della Guardia

17 Maggio 2018

Sabato 19 e domenica 20 maggio, rombano i motori della manifestazione sportiva Bologna-San Luca, la gara di velocità in salita per auto storiche più corta d'Europa soprannominata “la piccola Montecarlo” organizzata da Francesco Amante con Scuderia Bologna Squadra Corse, con il patrocinio di Comune, Assemblea legislativa-Regione Emilia-Romagna, Coni e Motor Valley.

Oltre 50 piloti si sfideranno dall'Arco del Meloncello fino alla Basilica della Beata Vergine di San Luca passando per la staccata delle Orfanelle: una pendenza del 20% per 6 tornanti che appassiona il pubblico e coinvolge i piloti in una cronoscalata impegnativa dal punto di vista tecnico. La gara, svolta per le prime tre edizioni dal 1956 al '58, è giunta alla sua quindicesima edizione dopo il rilancio nel 2004 e vedrà sfrecciare esemplari rari come: l'Alfa Romeo 6C 2300 del 1938 di Prugger Georg, l'Alta Sports del 1936 guidata dall'austriaco Harald Mossler e la splendida Ferrari 250 GT Berlina competizione del 1960 di Hofer Egon. Correranno inoltre due Jaguar E Type di Francesco Amante e Vittorio Mandelli, rispettivamente del 1961 e 1959, le vetture del personaggio dei fumetti Diabolik, varie versioni della tedesca Porsche 911 e infine la Ferrari Daytona Spider del 1970 e la Lancia Flavia Zagato Sport del 1963 guidata da Palmieri Giovanni.

Sabato alle 14.30 si effettueranno le tre salite di prova, domenica alle 9, per la prima volta è stata organizzata la Parata che anticiperà l'apertura della gara di domenica con 15 vetture che sfileranno lungo i portici di San Luca, per consentire al pubblico di ammirare i rari modelli storici. Alle 9.30 la gara ufficiale in tre manches che terminerà con la premiazione davanti alla basilica di San Luca. Ecco le l'ordinanza di mobilità e le deviazioni dei bus Tper