bè bolognaestate 2014. Fino a settembre la stagione "calda" della Cultura

22 Maggio 2014

Rassegne che si rinnovano, festival internazionali, produzioni originali e tante novità, da giugno a settembre ritorna bè bolognaestate, il cartellone promosso e coordinato dal Comune di Bologna e realizzato grazie al sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e Gruppo Unipol.

Un' estate, questa, soprattutto all'insegna del cinema grazie al ricco programma di Biografilm Festival e all'amatissimo cinema in piazza curato da  Fondazione Cineteca di Bologna , vera eccellenza e appuntamento unico in Italia  che quest'anno animerà le serate bolognesi fino al 14 agosto, dedicando il grande schermo prima ai 100 anni di Charlot e poi, come di consueto, a Il Cinema Ritrovato e Sotto le stelle del Cinema

Saranno moltissimi i concerti, dedicati a tutti i generi musicali, per ricordare che Bologna Città della Musica Unesco coniuga senza fatica la sua straordinaria tradizione classica con la vivacissima scena del presente. Tra i nomi più importanti ricordiamo Public Enemy e Rocco Hunt a JamBO,  Brunori Sas  e Asaf Avadian a BOtanique, Billy Bragg, Massimo Volume e Dente a Bolognetti Rocks, Jhon Taylor e Francesco Grillo per Pianofortissimo, Alban Darche Trio a Montagnola Music Club Estate,  Jimmy Cobb Organ Quartet e Paolo Fresu Quintet  al Salotto del Jazz e ovviamente il grande concerto dell'Orchestra del Teatro Comunale,  per il Concorso Internazionale di Composizione 2 agosto  diretto da Timothy Brock.

Naturalmente non mancheranno spettacoli di teatro, danza,  musical, incontri e letture ad animare piazze, giardini e cortili storici di tutta la città, con ospiti importanti quali Sonia Bergamasco, Emma Dante, Stefano Randisi e Enzo Vetrano al Giardino della Memoria di Ustica; Il Gruppo de Rua  diretto da Bruno Beltrão a Teatri di Vita; la Compagnia la Veronal, Dana Ruttemberg Dance Group a Danza Urbana e Archivio Zeta al Museo Archeologico. E infine mostre, appuntamenti per bambini e la possibilità per tutti di guardare insieme i Mondiali di Calcio nei mega schermi che verranno allestiti nel corso dell'estate

Così l'assessore alla Cultura Alberto Ronchi ha commentato il programma estivo: “Presentiamo oggi  un appuntamento molto atteso che vede il coinvolgimento di tutta la città: accanto al Comune, 21 associazioni, 10 imprese e 4 fondazioni hanno programmato e investito risorse per la realizzazione di bè bolognaestate 2014. Realtà eccellenti che hanno saputo costruire un programma di grande qualità  che si compone di 38 progetti, coinvolgendo 29 luoghi diversi in una visione complessiva della città che non considera soltanto il centro storico. Un cartellone che quest'anno sarà vivace anche in agosto grazie all'estensione di “Sotto le stelle del Cinema”   fino a ferragosto e ai molti operatori che hanno programmato o prolungato le loro attività proprio in questo periodo. Credo davvero che oggi possiamo essere, tutti insieme, soddisfatti e orgogliosi di questo lavoro.”

Insomma, la stagione calda della Cultura è aperta, tutte le informazioni sul programma sono aggiornate in tempo reale su www.bolognestate.it