60° Zecchino d’Oro: prodotto tipico bolognese

17 Novembre 2017
logo zecchino d'oro

Lo Zecchino d’Oro taglia il traguardo della 60ª edizione e torna su Rai1 alle 16.35 in diretta dagli Studi TV dell’Antoniano di Bologna, tutti i sabati dal 18 novembre al 9 dicembre. Condotto da Francesca Fialdini insieme a Gigi & Ross, quest’anno vanta la direzione artistica di Carlo Conti, che condurrà uno speciale in prima serata l’8 dicembre, uno show per ripercorrere - attraverso le canzoni - i ricordi, i personaggi e i momenti che hanno segnato la storia dello Zecchino d’Oro.

La 60ª edizione dello Zecchino d’Oro aggiunge un nuovo importante tassello al già solido legame con Bologna. Dopo 58 edizioni trasmesse in diretta dal capoluogo emiliano, con una mobilitazione consistente di maestranze provenienti da tutta l’area metropolitana, i festeggiamenti in città sono iniziati già dallo scorso 4 ottobre, che ha visto Antoniano organizzare un pranzo di strada aperto alla cittadinanza e un grande concerto in Piazza Maggiore.

Per celebrare ulteriormente il sodalizio con il territorio poi, quest’anno all’interno della compilation dello Zecchino d’Oro c’è anche una particolarissima bonus track: una nuova versione di “Bèla Bulàgna” (Musica: Marcheselli/ Testo: Mingozzi / Arrangiamento: M. Tagliata), che vuole essere un ringraziamento alla città che dal 1961 è la casa di questa storica trasmissione televisiva. Nel DVD allegato alla compilation, si trova anche la versione animata di “Bèla Bulàgna”, frutto dell'impegno degli allievi del corso “La Puppet Animation e la Stop Motion per la creazione di un cortometraggio di animazione" organizzato dall’Ecipar, finanziato da Regione Emilia-Romagna e FSE, coordinato da Studio Croma e Articolture/Bottegabologna.

Nato nel 1959 con il sogno di regalare al mondo dell’infanzia un repertorio musicale dedicato, sia per le tematiche affrontate dai testi, sia per il lavoro di ricerca legato alle melodie e agli arrangiamenti, lo Zecchino d’Oro è un universo in musica oggi parte integrante del patrimonio bolognese e della tradizione nazionale. Prodotto noto per l’attenzione alla qualità e per la diffusione di messaggi positivi, resta, nella continuità della collaborazione con la RAI, una delle trasmissioni più longeve. Le 9 ore di trasmissione in diretta su Rai1, lo show speciale in prima serata, la ricaduta sul satellite attraverso il canale Rai Yoyo e quella internazionale con i canali Rai Italia, inoltre, permettono di raggiungere ogni anno un pubblico di oltre 200 milioni di persone in tutto il mondo.

A questi numeri si aggiungono, nelle giornate di diretta televisiva, i circa 200 bambini che gratuitamente partecipano come pubblico ad ogni puntata, sostenuti da 50 animatori che da tutta Italia raggiungono lo Studio Televisivo di via Guinizelli 13. Un vero e proprio motore propulsore per la città e per l’intera Emilia-Romagna, regione storicamente più rappresentata anche per provenienza degli interpreti: con i 3 solisti di questa edizione sale a 106 il numero totale di solisti emiliano-romagnoli nella storia dello Zecchino d’Oro.

Legato alla trasmissione televisiva poi, è “Il Cuore dello Zecchino d’Oro”, il progetto di solidarietà di Antoniano onlus, patrocinato da Rai Responsabilità Sociale, che promuove la campagna di raccolta fondi “Operazione Pane”, rivolta alle persone e ai nuclei familiari che vivono in povertà. “Operazione Pane” ha l’obiettivo di rafforzare l’esperienza avviata gli anni precedenti, supportando 15 mense francescane in Italia, tra cui anche la mensa “Padre Ernesto” dell’Antoniano di Bologna, nell’erogazione quotidiana dei pasti e nelle successive attività di reinserimento per gli ospiti. Attraverso una donazione con SMS solidale al numero 45511, attivo dal 13 novembre al 10 dicembre, sarà possibile sostenere la rete di mense, che accolgono nelle loro strutture circa 4.000 persone ogni anno, donando un pasto a chi non ce l’ha. 

In una ricorrenza così speciale quale il sessantesimo, Antoniano onlus ha voluto allargare ulteriormente la rete del sostegno, che il primo anno contava 5 mense, e darsi un obiettivo molto preciso, ovvero raccogliere quanto necessario per l’erogazione di almeno 100.000 pasti - pari a un terzo dei pasti complessivamente erogati in un anno dalle 15 realtà - e avviare percorsi di inserimento sociale, sanitario e lavorativo; tutto questo quindi, a rafforzare i 300.000 pasti donati negli scorsi tre anni.

Lo Zecchino d’Oro sarà trasmesso a seguire anche su Rai YoYo ogni venerdì, dal 26 novembre al 15 dicembre, alle 21.55. Il programma è sottotitolato per i non udenti alla pagina 777 di Televideo. Gli internauti potranno seguire la manifestazione collegandosi ai siti www.zecchinodoro.rai.it e sito www.zecchinodoro.org, e in streaming attraverso il portale www.raiplay.it e attraverso Rai Radio Kids, che avrà una postazione in trasmissione. Sui social si potrà restare aggiornati utilizzando l’hashtag #Zecchino60