Servizi di comunicazione

Il servizio di comunicazione dell'Area fornisce informazioni ai genitori sulla ricca offerta di servizi rivolti ai bambini e ai ragazzi residenti nel Comune di Bologna attraverso due modalità:

1) i genitori possono in qualsiasi momento informarsi o fare operazioni sui siti web (Iperbole, IES Bologna, Scuole On line):
Su Iperbole sono pubblicate le informazioni sull'intera offerta educativa e scolastica 0-6 anni del territorio comunale e le indicazioni sui servizi attivati per i successivi ordini scolastici.
Su IES (Istituzione Educazione Scuola) si trovano le iniziative e gli eventi dei servizi 0-6 anni e le informazioni sulla gestione dei servizi.
Su Scuole on line si possono fare le iscrizioni ai servizi educativi, scolastici e integrativi, visualizzare le graduatorie, comunicare le assenze ai pasti e presentare l'ISEE.

2) è il Comune ad attivarsi e a inviare raccolte di informazioni ai genitori (iscritti ai servizi news e newsletter e uniti al canale Telegram):


News e newsletter

Un'icona a forma di busta azzurra, sulla home page del sito di Iperbole dedicata alla scuola, porta alla pagina dove è possibile iscriversi alle news e newsletter create nel 2014 (Newsletter Scuola e Le parole della tavola).

- Newsletter Scuola - invata a oltre 25.000 iscritti i primi giorni di ogni mese scolastico, informa su tutte le opportunità offerte ai bambini e ai ragazzi dagli 0 ai 18 anni.

- "Le parole della tavola" - spedita agli oltre 26.000 iscritti, pubblica notizie sul servizio di refezione scolastica, sui progetti, sui temi di educazione alimentare e sulle novità di menu, per suscitare il dibattito di conoscenza anche a casa.

"Fin dai primi giorni in contatto con voi" è un servizio nato nel 2017 per creare il contatto tra la famiglia e il Comune già al momento dalla registrazione della nascita dei bambini negli appositi punti degli ospedali (Sant'Orsola e Maggiore) o all'ufficio anagrafe comunale. Lasciando il proprio indirizzo e-mail i neogenitori ricevono attraverso una mail le informazioni necessarie per orientarsi nell'offerta comunale e scegliere la soluzione che più si adatta alla loro organizzazione. Dal mese successivo i loro indirizzi vengono aggregati alla mailinglist della Newsletter Scuola.

Canale Telegram
(@scuolabologna) Attualmente gli scritti sono oltre 1000.
Da dicembre 2017 le notizie dell'Area vengono pubblicate anche su Telegram, la app di messaggistica gratuita che può essere installata su smartphone, tablet o PC.
Telegram è facile da usare, non appesantisce la memoria perchè è basata su cloud e garantisce la protezione dei dati personali grazie all'utilizzo di un sistema crittografico. Al contrario dei gruppi infatti, i canali Telegram non consentono a chi li segue di sapere chi sono gli altri partecipanti, garantendo l'anonimato ad ogni fruitore.
Di norma i telegram del martedì offrono notizie riguardo a bandi, contributi e comunicazioni istituzionali, quelli del mercoledì segnalano gli eventi culturali cittadini dedicati a bambini e ragazzi e quelli del giovedì rappresentano una raccolta delle iniziative ed eventi che si svolgono nei servizi per l'infanzia della città. Ogni pubblicazione contiene una settimana di eventi.
A lato le indicazioni per installare Telegram e unirsi al canale @scuolabologna.

Materiale cartaceo- Affisso o distribuito nelle scuole, nei sevizi o nei quartieri il materiale cartaceo (manifesti, locandine, brochure) utilizzato per diffondere informazioni alle famiglie, è prodotto anche con la collaborazione degli studenti del 4° e 5° anno degli istituti secondari bolognesi- a indirizzo grafico - che svolgono il periodo di alternanza scuola-lavoro presso l'Area Educazione, Istruzione e Nuove Generazioni.
Ogni ragazzo, durante un periodo di sospensione scolastica di tre settimane, fa esperienza presso i nostri uffici, dove può misurare le abilità acquisite nel percorso scolastico in un contesto professionale e apprendere le dinamiche di lavoro utili da conoscere per il suo percorso futuro.
Ringraziamo quindi, per il loro importante contributo, Francesco e Luca dell'Istituto Salesiano e Federico, Davide, Greta, Valentina, Filippo e Laura (Istituto Salesiani Bologna e ITI Aldini Valeriani Sirani).

Ultimo aggiornamento: martedì 08 gennaio 2019