18 Novembre 2020 EMERGENZA COVID-19 Bonus contributo a fondo perduto per i centri storici

Il bonus contributo a fondo perduto per i centri storici, previsto dal “Decreto Agosto” (Dl n. 104 del 14 agosto 2020), consiste nell’erogazione agli esercenti attività d'impresa di vendita di beni o servizi al pubblico di una somma di denaro corrisposta dall’Agenzia delle Entrate a seguito della presentazione di un’apposita domanda.

Trovi tutte le informazioni per poter accedere al contributo alla pagina Bonus contributo a fondo perduto per i centri storici del sito dell'Agenzia delle Entrate.

Per poter accedere al contributo occorre, tra l’altro, svolgere un’attività di vendita di beni o servizi al pubblico nelle cosiddette “zone A” dei capoluoghi di provincia che hanno registrato presenza di turisti stranieri in misura tre volte superiore ai residenti, oppure delle città metropolitane che hanno registrato presenza di turisti stranieri in misura almeno pari ai residenti.

Bologna rientra tra i comuni con queste caratteristiche.

Per “zona A” si intendono le zone di particolare valore storico, artistico o ambientale o zone contenenti porzioni di aree di questo tipo qualora esse siano da considerarsi parte integrante. Il Comune di Bologna, tuttavia, non è suddiviso in base alle “zone”, ma in base agli “ambiti”.

Ai fini dell’applicazione del “bonus contributo a fondo perduto per i centri storici”, previsto dal “decreto Agosto”, è stata recentemente approvata dalla Giunta comunale la “tabella di assimilazione”, che equipara alla “zona A” non solo il Nucleo Storico Antica Formazione ma anche altri ambiti, tra cui:

  • Quartiere giardino Est
  • Quartiere giardino Est
  • Quartiere giardino Ovest
  • Quartiere giardino - Murri
  • Quartiere giardino - Murri
  • Quartiere giardino - Collina
  • Quartiere giardino - Collina
  • Quartiere giardino - Collina
  • Quartiere giardino Ovest
  • Bolognina storica 1
  • Tessuto compatto Est
  • Tessuto compatto Est
  • Tessuto compatto OvestA
  • Bolognina storica 2

 

Consulta la delibera e la tabella di assimilazione:



Puoi verificare autonomamente se la tua attività è ubicata in un “ambito” equiparato alla cosiddetta “zona A” inserendo nelle mappe interattive la localizzazione interessata. Ricorda di autocertificare il possesso del requisito all’atto della domanda.

Attenzione: l’erogazione del bonus non viene gestita dal Comune di Bologna.

Per qualsiasi ulteriore informazione consulta il sito dell' Agenzia delle entrate.