Immagini

Zoom-in

L'ITALIANO DELLA CURA. Didattica della lingua italiana per madri straniere

Ciclo di formazione che il Comune di Bologna, attraverso il Centro RiESco, dedica ai docenti di italiano, con particolare attenzione agli insegnanti delle scuole di italiano per migranti.
I seminari prevedono una introduzione alla metodologia della didattica della L2, con particolare riferimento alle classi ad abilità differenziate composte da donne con bassi livelli di scolarizzazione.

Il PRIMO CICLO DI INCONTRI, sarà condotto da docenti esperti di Coop. AIPI.
2 ottobre dalle 9 alle 13
3 ottobre dalle 9 alle 13

Il SECONDO CICLO DI INCONTRI, realizzato in collaborazione con Edizioni La Linea, sarà aperto a tutti coloro che sono interessati ai temi della didattica della L2 e sarà tenuto da esperti in didattica della L2 e autori di manuali di recente pubblicazione.

Il programma:
- 9 ottobre 2018, dalle 15 alle 18 - Analfabetismo, alfabetismo debole, alfabetismo/Integrare supporto linguistico e orientamento sociale e culturale nella società ospite --> incontro con Fernanda Minuz (esperta in didattica dell'italiano L2)
- 13 novembre 2018, dalle 15 alle 18 - Valorizzazione delle lingue madri nel supporto linguistico degli adulti/Linguaggi settoriali e specialistici --> incontro con Fernanda Minuz (esperta in didattica dell'italiano L2)
- 13 dicembre 2018, dalle 15 alle 18 - Insegnare italiano L2 a cittadini migranti: profili, attività e strumenti didattici --> incontro con Matteo La Grassa (autore Edilingua)

L’iniziativa rientra nell’ambito del Piano di Azione Locale contro le discriminazioni del Comune di Bologna, Asse 3 Partecipazione, coordinato da Area Nuove cittadinanze, inclusione sociale e quartieri (Ufficio Nuove cittadinanze, cooperazione e diritti umani).


Destinatari: docenti di italiano e insegnanti volontari delle scuole di italiano per migranti
Sede: Centro RiESco via Ca' Selvatica, 7
Iscrizioni:
> Primo ciclo riservato ai docenti delle scuole di italiano di Bologna
> Secondo ciclo di incontri: a partire dal 15 settembre, compilando il modulo online al seguente link: https://goo.gl/LDPJz5

 

Ultimo aggiornamento: martedì 13 novembre 2018